Quando la fede si colora

25/01/16

Guarin in Cina

Colpo nerazzurro in uscita: il centrocampista colombiano, Fredy Alejandro Guarín Vásquez passa allo Shanghai Shenhua, squadra militante nel Campionato cinese. 

Vero colpo, sia per le casse nerazzurre che per le tasche del Guaro, che strappa un ingaggio mostruoso, a dir poco impensabile. 

Guarin, nato a Puerto Boyacà il 30 giugno 1986 non è mai riuscito a esprimersi ai livelli attesi, giunto dal Porto nel gennaio 2012, dopo quattro stagioni e mezzo ha continuato ad alternare partite buone ad altre improponibili: con lui si è sempre passati da un applauso e uno sbellicarsi, all’insulto. E' sempre sembrato che gli mancasse un nonnulla per esplodere, per diventare un campione, cosa che a questo punto non avverrà più.
Passando in Cina la sua carriera si avvia di fatto verso il termine, la scelta è stata solo economica, Guarin in questi anni in nerazzurro è stato un paradosso: era il giocatore su cui costruire la squadra, il capitano (o almeno uno di essi), brocco, scarparo e sempre con la valigia in mano, non per niente in ogni sessione di mercato era dato in partenza. Probabilmente l’Inter ci ha provato in più occasioni... ci volevano i cinesi per riuscire nell'impresa. 

Guarin lascia l’Inter dopo 141 partite realizzando 23 reti, presto nessuno se ne ricorderà più, l’unico ricordo forse sarà la rete realizzata quest’anno nel Derby (13 settembre 2015), che ha permesso all’Inter di superare il Milan. 

Addio senza rimpianti, eterna promessa. 


Share:

0 commenti:

Post più popolari