Quando la fede si colora

27/01/16

Game over: Juventus-Inter 3-0 (1-0)

Con un risultato così emblematico, non ci sarebbe neppure niente da dire, semplicemente anche la Coppa Italia per quest’anno è andata, impossibile ribaltare il risultato al ritorno, in cui tra l’altro mancheranno anche i due difensori centrali squalificati. 

La gara paradossalmente è stata piuttosto equilibrata, decisa da episodi, la differenza è stata la cattiveria agonistica dei padroni di casa, sempre primi sul pallone, sempre vincitori nei contrasti, poche palle perse, raddoppi sistematici e ripartenze rapide, ficcanti e con più giocatori. 

Noi ce la siamo giocata con tutti i nostri limiti, non abbiamo chi fa gioco, gli unici due i due davanti, che quando hanno palla devono inventare contro tutti e cercare di andare a concludere. 

Il risultato è bugiardo, ma rispecchia l’abisso che c’è tra noi e loro, peccato, resta un fatto, abbiamo fatto un solo tiro in porta contro i loro quattro, complimenti. 

Marcatori: Morata (36' rig, 18' st), Dybala (39' st). 

Juventus: 25 Neto; 4 Caceres, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 16 Cuadrado (45' st Padoin 20), 10 Pogba, 8 Marchisio, 22 Asamoah, 33 Evra (38' st Alex Sandro 12); 17 Mandzukic (31' st Dybala 21), 9 Morata. 
A disposizione: 1 Buffon, 34 Rubinho, 11 Hernanes, 15 Barzagli, 24 Rugani, 26 Licthsteiner. 
Allenatore: Massimiliano Allegri. 

Inter: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 83 Melo (19' st Brozovic 77), 17 Medel, 7 Kondogbia; 11 Biabiany (32' st Icardi 9), 10 Jovetic, 22 Ljajic (35' st Jesus 5).
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 8 Palacio, 9 Icardi, 12 Telles, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 97 Manaj. 
Allenatore: Roberto Mancini. 

Ammoniti: Bonucci (18'), Murillo (35', 25' st), Miranda (45'+1), Kondogbia (44' st). 

Espulsi: Murillo (25' st). 

Arbitro: Paolo Tagliavento della sezione di Terni. 

Pagelle  

Kondogbia 6: secondo me ha un futuro, bisogna solo dargli tempo. 

Ljajić e Jovetić 5,5: sono gli unici a giocare, troppo poco, il resto della squadra non li supporta mai. 

Felipe Melo 5,5: meglio di Medel, ma poca roba anche lui. 

Murillo e Miranda 5: mai così male e così in difficoltà. 

Medel 5: un pasticcio unico. 

Biabiany 4,5: un’azione e nulla più, non da Inter. 

Handanovič 4: inoperoso per tutto il match regala da pollo il terzo gol. 

D’Ambrosio 4: inguardabile, neppure gli stop più elementari. 

Nagatomo 4: a un certo punto Cuadrado sembrava Superman, non l’ha mai visto. 

Brozović s.v. 

Icardi s.v. 

Juan Jesus s.v. 

Mancini 4,5: stiamo deragliando, forse la squadra è arrivata troppo in alto e si è scottata irrimediabilmente. 

Share:

0 commenti:

Post più popolari