Quando la fede si colora

24/10/15

Pietosi: Palermo-Inter 1-1 (0-0)

Dopo cinque vittorie consecutive, siamo alla quarta non vittoria, soprattutto contro un Palermo piuttosto scarso. 
Del resto, nel primo tempo non abbiamo fatto un tiro che uno, mentre di contro, i padroni di casa sono andati a sbattere ripetutamente contro Handanovic, vero che pressavano molto, ma non abbiamo fatto un’azione che una. 
Nella ripresa entrambe più aperte, Inter in vantaggio dopo già altre due buone occasioni e pareggio quasi immediato tra l’altro piuttosto casuale. 
Ci abbiamo riprovato ma non è andata, una vittoria non sarebbe stata meritata. 
Urge un cambiamento, non c’è gioco, siamo lenti nelle ripartenze e nei contropiedi, Icardi non ha un pallone giocabile MAI, non va, altro che Scudetto, non ci si piazza neppure la tra le prime tre di questo passo. 

Marcatori: 59′ Perisic, 65′ Gilardino. 

Palermo: Sorrentino; Struna, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Rigoni (47′ Chochev), Maresca, Hiljemark (64′ Quaison), Lazaar (80′ Daprelà); Vazquez; Gilardino. 
A disposizione: Colombi, Vitiello, El Kaoutari, Goldaniga, Daprelà, Jajalo, Brugman, Trajkovski, Quaison, Pezzella, La Gumina. 
Allenatore: Giuseppe Iachini. 

Inter: Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Telles; Medel, Kondogbia (55′ Biabiany); Guarin, Jovetic (85′ Ranocchia), Perisic; Icardi (77′ Ljajic). 
A disposizione: Carrizo, Montoya, D’Ambrosio, Santon, Juan Jesus, Felipe Melo, Brozovic, Biabiany, Palacio, Manaj. 
Allenatore: Roberto Mancini. 

Ammoniti: 27′ Murillo, 30′ Kondogbia; 37′ Vazquez, 48′ Maresca. 

Espulsi: 78′ Murillo. 

Arbitro: Daniele Doveri della sezione di Roma. 

Pagelle 

Miranda 7: il migliore, a un certo punto sembrava di assistere a Palermo vs Miranda. 
Handanovič 6,5: tiene a galla la baracca per tutto il primo tempo, non può nulla sul gol.

Biabiany 6: entra in partita in modo a dir poco splendido, peccato la squadra sta sera non giri. 

Murillo 6: sotto tono, sul secondo giallo non fa neppure fallo, lo vede solo l’arbitro. 

Jovetić 6: ci prova sempre, ma anche lui appare non in serata di grazia. 

Telles 6: tanta spinta ma nulla più. 

Medel 6: molto sotto tono, quasi non si vede. 

Nagatomo 5,5: troppa imprecisione, doveva sfruttare meglio l’occasione.

Kondogbia 5: non basta segnare al Trofeo Berlusconi, non ci siamo ancora. 

Guarin 5: ha tra i piedi almeno tre occasioni d’oro, banalmente sbagliate come sempre. 

Perišić 4,5: mezzo voto in più per il gol ma...non si è mai visto. 

Icardi 4: va bene lottare contro tutta la difesa avversaria, ma non riuscire mai a stoppare nemmeno un pallone, insomma! 

Ljajić s.v. 

Ranocchia s.v. 

Mancini 5: perché il turnover? Il saggio Mourinho non lo faceva mai, così come l’ingresso di Ranocchia, a quel punto doveva comunque osare. Male, molto male, la squadra continua a non avere un gioco e le sue squadre non sono mai state così. 

Share:

0 commenti:

Post più popolari