Quando la fede si colora

13/09/15

Bene anche il Derby: Inter-Milan 1-0 (0-0)

Senza nessuna illusione, la squadra nerazzurra si aggiudica anche la stracittadina e si posiziona solitaria in cima alla classifica; era da tempo che non capitava, si sta veramente bene!
La gara è stata molto combattuta e giocata ad armi pari, l’Inter ha condotto il gioco fin dall’inizio mentre, i rossoneri, si sono resi pericolosi con ficcanti contropiedi; nel primo tempo, pari giusto con circa le stesse occasioni mancate di un soffio, ma con una costante supremazia nerazzurra. 
Supremazia che si è concretizzata con la rete del vantaggio che ha poi deciso il match praticamente subito, a inizio ripresa, per poi controllare meglio il ritorno degli sgraditi ospiti, andando a sfiorare più volte quel raddoppio che avrebbe chiuso la gara con un certo anticipo. 
Come detto, vittoria meritata, squadra che sta trovando una sua quadratura, un suo assetto, con uomini decisi e decisivi in ogni zona del campo; vittoria che fa molto piacere e che non deve illudere su nulla, la strada per qualunque obbiettivo è lunghissima. 

Marcatori: Guarin (13' st). 

Inter: 1 Handanovic; 21 Santon, 17 Medel, 24 Murillo, 5 Juan Jesus (21' st Telles 12); 13 Guarin, 83 Felipe Melo, 7 Kondogbia; 44 Perisic (38' st Ranocchia 23); 9 Icardi, 10 Jovetic (26' st Palacio 8). 
A disposizione: 30 Carrizo, 11 Biabiany, 14 Montoya, 22 Ljajic, 27 Gnoukouri, 33 D'Ambrosio, 55 Nagatomo, 77 Brozovic, 97 Manaj. 
Allenatore: Roberto Mancini. 

Milan: 1 Diego Lopez; 20 Abate, 17 Zapata, 13 Romagnoli, 2 De Sciglio; 27 Kucka (26' st Poli 16), 18 Montolivo, 28 Bonaventura; 10 Honda (35' st Cerci 11); 9 Luiz Adriano, 70 Bacca (15' st Balotelli 45). 
A disposizione: 32 Abbiati, 99 Donnarumma, 5 Mexes, 8 Suso, 15 Ely, 23 Nocerino, 33 Alex, 34 De Jong, 96 Calabria. 
Allenatore: Sinisa Mihajlovic. 

Ammoniti: Abate (21'), Juan Jesus (36'), Honda (41'), Felipe Melo (17' st), Kucka (20' st). 

Arbitro: Gianluca Rocchi della sezione di Firenze. 

Pagelle  

Guarin 7: a sprazzi come sempre, prendesse continuità diventerebbe fenomenale, comunque decide il Derby con un gran gol, avanti così. 


Felipe Melo 7: si cala da subito nella realtà nerazzurra, sicuro, leader davanti alla difesa. 

Juan Jesus 7: chiude e spinge quando deve ed effettua alcune diagonali strepitose. 

Jovetić 6,5: ogni volta che tocca palla è una magia, fuoriclasse. 

Handanovič 6,5: sicuro e preciso fin dal primo minuto... sempre così. 

Medel 6,5: non sfigura nemmeno da centrale confermando il suo buon momento. 

Santon 6: continua positivamente senza strafare e cercando di limare il più possibile alcune lacune e sbavature. 

Murillo 6: mezzo voto in meno per quel brivido che ci regala dopo soli tre minuti mandando in porta i rossoneri. 

Telles 6: gioca poco, ma quel poco lo fa abbastanza bene. 

Kondogbia 5,5: a volte invisibile, forse deve ancora integrarsi al meglio nel nostro calcio. 

Perišić 5,5: alla prima uscita in nerazzurro, non si poteva pretendere di più. 

Icardi 5: non ancora in condizione, mangia un gol già fatto, da rivedere. 

Palacio s.v. 

Ranocchia s.v. 

Mancini 6,5: non sbaglia formazione (bocciando ancora Ranocchia nonostante l’assenza di Miranda) e neppure i cambi, tra l’altro appare anche molto carico, benissimo. 

Share:

0 commenti:

Post più popolari