Quando la fede si colora

11/07/15

Inter-Stuttgarter Kickers 4-3 (4-0)

A leggere il risultato c’è poco da esultare, c’è chi dice buona la prima, chi abbiamo vinto...guardiamo in faccia la realtà: prima uscita contro degli sconosciuti e solo 4-3? Va bene, ci sono una marea di attenuanti, come la stanchezza per i carichi di lavoro di inizio ritiro, il caldo, i tanti cambi, ma forse soprattutto una squadra incompleta (Murillo e Miranda ad esempio non sono ancora arrivati)...per ora accontentiamoci, forse è anche meglio così, poche illusioni sono sempre meglio, comunque il primo tempo era terminato 4-0...e la nota più lieta, neanche ce ne fosse bisogno è la forma stratosferica di Palacio, nonché il suo feeling con Icardi.

Fonte: Inter.it

Roberto Mancini che inizia da dove ci eravamo lasciati con un rombo a centrocampo e linea difensiva a 4 che prevede la coppia centrale Jesus-Ranocchia. Handanovic tra i pali, Montoya a destra con il numero 14 sulle spalle, D'Ambrosio a sinistra, Gnoukouri in cabina di regia, interni croati Kovacic e Brozovic, Hernanes a trequarti e Palacio Icardi coppia offensiva.

Si ricomincia dal passato e da Palacio che al terzo minuto in solitaria salta due difensori e trova l'uno a zero. Giusto di mettere la palla a centrocampo e lo Stuttgarter Kickers colpisce un palo con una bella transizione finalizzata da Muller.

Al 10' Gnoukouri in verticale serve Icardi che aggancia con eleganza e filtra il pallone per Palacio. Azione da manuale, palla sotto le gambe del portiere tedesco e 2 a 0 per l'Inter.

Al minuto 23 Palacio va in pressione lungo l'out di sinistra, recupera un pallone prezioso e serve Hernanes al centro dell'area. Il brasiliano non riesce a girare in rete ma involontariamente serve Brozovic che realizza il tre a zero.

Minuto 29 Icardi sfrutta un errore difensivo di Muller e dopo aver intercettato il pallone mette a sedere il portiere tedesco per il poker nerazzurro.

Lo Stuttgarter Kickers reagisce e affondando soprattutto sulla fascia sinistra trova un paio di buone occasioni, Handanovic però è già in forma campionato.


Secondo tempo che inizia con la formazione dell'Inter profondamente mutata negli effettivi. Carrizo tra i pali, Nagatomo a destra, Andreolli e Popa centrali, Santon a sinistra, Gnoukouri confermato in regia, Di marco e De Micheli interni con terzetto offensivo composto da Baldini De Micheli ed Hernanes. Squadra profondamente cambiata e Stuttgarter Kickers che trova il gol del 4 a 1 dopo una buona percussione centrale e conclusione di Manuel Fischer.

Al minuto 65 è il momento di Geoffrey Kondogbia, che si sistema in posizione di interno di sinistra e sostituisce Hernanes con Delgado che sale in posizione di seconda punta. Poco da segnalare per il francese se non un numero a tre quarti con veronica e palla in profondità che suscita l'applauso del pubblico.

All'85° ancora Fischer, approfitta di una incomprensione tra Andreolli e Popa battendo Carrizo con un tiro secco sul primo palo.

In chiusura di match, da un pallone perso in mediana nasce la terza rete di Andreas Ivan che di destro da fuori area trova l'angolino opposto.

Finisce 4 a 3 la prima amichevole della stagione con una formazione che inizierà nel giro di pochi giorni il proprio campionato di categoria in Germania.

Queste le formazioni iniziali:

Inter: 1 Handanovic; 14 Montoya, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus, 33 D'Ambrosio; 77 Brozovic, 27 Gnoukouri, 10 Kovacic; 88 Hernanes; 8 Palacio, 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 98 Radu, 6 Andreolli, 7 Kondogbia, 19 Taider, 21 Santon, 31 De Micheli, 44 Delgado, 55 Nagatomo, 56 Popa, 92 Baldini, 93 Dimarco.
Allenatore: Roberto Mancini.

Stuttgarter Kickers: 1 Muller; 4 Starostzik, 6 Braun, 8 Muller; 10 Marchese, 11 Badiane, 21 Stein, 25 Abruscia, 27 Baumgartel, 33 Mendler, 40 Berko.
A disposizione: 26 Sattelmaier, 38 Klaus, 12 Ivan, 16 Leutenecker, 17 Sirgedas, 18 Gaiser, 23 Kaiser, 28 Baxter Bahn, 37 Fischer.
Allenatore: Horst Steffe.
Share:

0 commenti:

Post più popolari