Quando la fede si colora

28/03/14

Le più belle barzellette sull'Inter

Divertente e ironico, questo libricino non può mancare nella libreria di ogni interista che voglia sdrammatizzare le amare vicende del passato e, ahimè, del presente, essendo nel contempo d’aiuto ai più sfortunati; parte degli incassi vengono infatti devoluti a Emergency il cui Presidente, interista doc, per l’occasione, ha deciso di scrivere una piccola prefazione. 

Solo cinque sono i capitoli di cui vi riporto i titoli: 



 
Introduzione di Evaristo Beccalossi 
Prefazione di Teresa Sarti (Presidente di Emergency) 
Le barzellette 
Piccolo vademecum nerazzurro 

Inter dixit Il libro di circa 120 pagine, dopo una breve introduzione di Evaristo Beccalossi, mitico giocatore nerazzurro dei primi anni ’80, “esalta” l’autoironia del nerazzurro con una vera e propria raccolta di sfottò, un genere diventato vero e proprio cult dopo i continui insuccessi degli anni scorsi e, sfortunatamente, tornato in auge dopo la partenza del Mou e le vicende dell’ultimo periodo; una pratica, quella di deridere l’Inter, che l’ha portata ad essere quasi sullo stesso piano dei Carabinieri. 

Qualche esempio: 

Differenze… la differenza tra un rubinetto e l’Inter? Il rubinetto non sempre perde! 
Visione… sai cosa fanno tre interisti sotto una macchina? Guardano la coppa… 

Proseguendo, si giunge a un ironico vademecum suddiviso in: 

30 buoni motivi per essere interista 
Positivo e negativo dell’essere interisti 
10 valide risposte di un nerazzurro 
Menu internazionale 

Per ridere e far ridere, è perfetto, non solo per interisti autoironici, ma anche per i tifosi di tutte le altre squadre che possono così trovare spunti interessanti per sfottere i nerazzurri nei momenti di crisi nera.

Nell’ultimo capitolo si trovano frasi celebri di giocatori, allenatori, dirigenti, sempre e rigorosamente nerazzurri; ecco un paio di esempi: “Le esperienze bisogna vissurle…” pronunciata da Alessandro Altobelli oppure “c’è maggior carne al fuoco al nostro arco, anche se l’arco lancia le frecce… “ di Giovanni Trapattoni

Non siete ancora soddisfatti? 

Ecco allora nel 2008 arrivare la nuova edizione, quella del Centenario. 20 pagine circa in più, copertina dedicata proprio alla maglia celebrativa rossocrociata e nuove battute – ironie (del resto sono passati quattro anni dalla prima uscita e battute sull'Inter, pur vincente, ne fanno sempre) tra le quali spicca: “...io esco sempre agli ottavi...”. 

Ovviamente dopo la conquista della Coppa dalle grandi orecchie, anche questo non vale più, peccato che di questo passo ne potranno trovare di ben peggiori. 

Da leggere in scioltezza, è dedicato a tutti i tifosi nerazzurri che hanno sofferto negli anni bui ma che, grazie all’autoironia, sono riusciti a sorridere davanti a battute a tratti pesanti, dimostrando sempre di avere grande classe e superiorità. 

Autore: Autori vari.
Editore: Sonzogno.
Anno di pubblicazione: 2004 e 2008.

Share:

0 commenti:

Post più popolari