Quando la fede si colora

11/10/13

Stankovic leggendario

Dopo aver salutato i tifosi nerazzurri nel prepartita della prima giornata di Campionato (Inter-Genoa), Dejan Stankovic ha salutato i tifosi serbi, giocando l'ultimo match nell'amichevole disputata quest'oggi, per la cronaca Serbia-Giappone 2-0, tenutasi allo stadio di Novi Sad. 

A dire il vero Deki come da accordi prestabiliti, è rimasto in campo solo per i primi dieci minuti, sostituito dal suo grande amico e ct della nazionale Sinisa Mihailovic, giusto il tempo comunque per collezionare il 103esimo gettone di presenza in Nazionale, che lo pone in cima alla classifica serba. 

Emozionato, premiato con una targa celebrativa, al termine del match ha salutato il numeroso pubblico accorso per salutarlo con queste parole “Questa è una sensazione fenomenale , ringrazio tutte le persone che sono venute oggi, che sono venute a fare il tifo per la Serbia per commemorare questo momento storico per me. E' stato stupendo essere capitano di questi ragazzi anche solo per 10 minuti. Ci sono stati momenti belli e brutti, alti e bassi, tutte le emozioni le ho condensate in questi 10 minuti”

Una carriera straordinaria che l'ha visto indossare ben tre casacche di nazionali diverse (Yugoslavia, Serbia e Montenegro e Serbia con le suddette 103 presenze, corredate da 15 reti) a causa della situazione geopolitica dell'ex Yugoslavia, e tre casacche gloriose di squadre di club (Stella Rossa, Lazio e Inter) per un totale di 647 gare giocate con 116 reti realizzate, vincendo ogni tipo di trofeo, all'Inter 326 presenze, 42 reti e un'infinità di trofei in cui spicca il Triplete 2010

A tratti indistruttibile, gladiatore, guerriero, ma soprattutto ineguagliabile, chiude con il calcio seppur abbia solo 35 anni, il suo coetaneo Samuel ancora gioca, e che dire di Zanetti 40enne? 
Peccato per quegli infortuni che ne hanno sminuito il finale di carriera, anche a causa delle mille battaglie in ogni campo, disputate da vero leader. 

Ci mancherai grande Drago, ma sarai sempre una parte leggendaria dei nostri colori. 

Share:

0 commenti:

Post più popolari