Quando la fede si colora

06/08/13

Amburgo-Inter 1-1 (0-1)

Fonte: Inter.it

Grande inizio dei nerazzurri che, dopo solo due minuti passano subito in vantaggio: gran palla di Guarin per Icardi che, solo davanti a Drobny, infila la porta avversaria. 
L'Inter continua a proporsi in avanti: al 7' bella palla per Nagatomo sulla destra, il giapponese mette pericolosamente in area ma Westermaan anticipa tutti e libera. 
I padroni di casa si fanno pericolosi all'11: Rudnevs si presente solo in area, in posizione defilata sulla sinistra, la sua conclusione è ben parata da Handanovic. 
L'azione prosegue e Juan Jesus manda in angolo il tentativo da fuori area, sulla respinta, di Van der Vaart. Sul corner battuto dalla destra (12') altro grande intervento di Handanovic: bella conclusione da fuori area di Arslan e prodezza del numero uno sloveno che manda in corner. 
L'Inter si fa rivedere al 15': bel lancio per Icardi che controlla in area, è molto bravo Westermann che riesce ad intervenire. Passa solo un minuto (16') e Cambiasso vince un rimpallo in area avversaria sulla sinistra, la sua conclusione è alta sulla traversa di Drobny. 
Al 17' bella palla per Rudnevs sotto porta, l'intervento in extremis di Juan Jesus consente ad Handanovic di bloccare senza problemi. 
Al 21' cross dalla sinistra per Jiracek che gira di testa da centro area, palla di poco a lato. A metà primo tempo, causa il gran caldo, time-out concesso dall'arbitro per permettere ai giocatori di rinfrescarsi. 
Al 25' ci prova l'Amburgo: Pereira è bravo a mandare in corner un pericoloso corner per Jansen. Inter pericolosa al 30': Cambiasso lancia bene Palacio sulla destra, palla in mezzo per Icardi, la difesa tedesca libera con affanno. 
Al 31' Jansen ci prova ancora da fuori area, Handanovic blocca senza problemi. Ci prova da fuori anche Palacio (32'), tiro ribattuto da un avversario. 
Al 38' Jansen si libera di Nagatomo sulla sinistra e mette in mezzo appena prima di entrare in area, è bravo Handanovic a bloccare il cross in uscita. 
Al 42' Van der Vaart calcia un corner dalla destra, Handanovic allontana coi pugni. Palacio parte subito in contropiede, è bravissimo Diekmeier a fermare in extremis l'argentino. Squadre in campo con le stesse formazioni di inizio gara con una sola eccezione: Marco Andreolli al posto di Andrea Ranocchia. 
Come nel primo tempo subito un gol al 47': Rudnevs, in anticipo sotto porta, agguanta il pareggio per i padroni di casa. 
Al 50' Alvarez prova la botta da fuori area, il suo tiro è deviato in corner da un difensore avversario. 
Al 56' grande occasione per Palacio che ruba palla a Sobiech ed entra in area, l'argentino però ritarda la conclusione e permette il recupero dello stesso difensore avversario. 
Al 61' Rudnevs anticipa tutti in area ma la sua conclusione di testa non impensierisce Handanovic. Escono Cambiasso e Icardi al 62' per far posto a Kuzmanovic e Belfodil, fascia da capitano a Ricky Alvarez. 
Al 64' Westerman anticipa Andreolli in area su corner calciato dalla sinistra da Guarin. 
Al 69' doppia occasione ancora per l'Inter che fa la partita nonostante gli avversari siano molto avanti nella preparazione: il tiro in area di Belfodil è respinto da un difensore sui piedi di Alvarez. La botta da fuori dell'argentino è parata con affanno da Drobny. 
Un minuto dopo è ancora Inter a un passo dal gol: doppio miracolo di Miracolo di Drobny su Palacio, prima deviato il colpo di testa da due passi e subito dopo deviato in corner il tocco dell'argentino sulla respinta. Anche a metà secondo tempo, causa il gran caldo, time-out concesso dall'arbitro per permettere ai giocatori di rinfrescarsi. 
Si riprende e ancora Inter vicina al gol (74'): Drobny è decisivo sul colpo di testa da due passi di Campagnaro. 
Al 79' bella parata di Handanovic sul piatto di Badelj da dentro l'area. Finisce 1-1.

Marcatori: 2' Icardi, 47' Rudnevs. 

Amburgo: 1 Drobny, 2 Diekmeier, 16 Sobiech, 4 Westermann (76' 28 Tah), 7 Jansen, 18 Arslan (85' 25 Skjelbred), 14 Badelj (85' 27 Demirbay), 21 Beister (6 Aogo), 23 Van der Vaart (76' 9 Calhanoglu), 19 Jiracek, 10 Rudnevs (72' 31 Zoua). 
Panchina: 30 Neuhaus, 3 Mancienne, 8 Rincon, 24 Rajkovic, 34 Nafiu. 
Allenatore: Thorsten Fink. 

Inter: 1 Handanovic, 14 Campagnaro, 23 Ranocchia (46' 6 Andreolli), 5 Juan Jesus, 55 Nagatomo (80' 2 Jonathan), 13 Guarin (87' 90 Olsen), 19 Cambiasso (62' 17 Kuzmanovic), 11 Alvarez, 31 Pereira, 8 Palacio (80' 47 Capello), 9 Icardi (62' 7 Belfodil). 
Panchina: 12 Castellazzi, 20 Carrizo, 25 Samuel, 26 Chivu, 33 Mbaye, 34 Mira, 54 Donkor. 
Allenatore: Walter Mazzarri. 

Arbitro: Florian Meyer.

Share:

0 commenti:

Post più popolari