Quando la fede si colora

24/05/13

Ciao ciao Strama

Andrea Stramaccioni nato a Roma il 9 gennaio 1976 non è più l'allenatore dell'Inter, essendo stato esonerato dopo un anno e mezzo di conduzione tecnica. 
Alla ribalta nerazzurra è giunto conquistando la NextGen Series 2012 con i giovani della Primavera, ragione per cui nel momento dell'esonero di Claudio Ranieri, Massimo Moratti ha affidato a lui la prima squadra il 26 marzo 2012. 
Grazie a risultati appena accettabili, il presidente nerazzurro ha tentato la scommessa confermandolo, con un contratto triennale, ma la stagione dopo un ottima prima parte contraddistinta da 10 vittorie di fila e anche 10 vittorie di fila in trasferta è deragliata miseramente, fallendo di volta in volta tutti gli obbiettivi prefissi, da qui, l'esonero inevitabile. Indimenticabili resteranno le perle dei due Derby vinti (06.05.2012 Inter-Milan 4-2 e 07.10.2012 Milan-Inter 0-1) e la vittoria allo Juventus Stadium che era inviolato da sempre, ben 49 incontri consecutivi (03.11.2012 Juventus-Inter 1-3); di contro tutta una serie di sconfitte da dimenticare in fretta, tanto da aver stabilito lo spiacevole record di 16 sconfitte in Campionato, senza contare la seconda peggior difesa, migliore solo del retrocesso Pescara. Probabilmente paga colpe non sue, che vanno ricercate a monte, dalla Società che gli ha fornito una rosa mediocre, allo Staff Medico e dei Preparatori per i troppi infortuni, ai troppi Senatori nello spogliatoio...ma anche lui ci ha messo del suo, forse per inesperienza. 
Purtroppo è giusto cambiarlo proprio per la situazione creatasi e quello stato di abbandono, rassegnazione, apatia che la squadra ormai aveva preso, dovessero anche stravolgere la rosa per il prossimo anno, cosa succederebbe alla prima sconfitta? 
Buona fortuna mister.

Share:

2 commenti:

Vincenzo ha detto...

Era nell'aria, ma Stramaccioni è veramente l'ultimo colpevole di questa stagione maledetta.

Ora spero che i prossimi a saltare saranno branca e lo staff medico!

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Io mi aspetto non solo Branca e lo Staff medico, spero proprio in un bel reset sia a livello dirigenziale che di staff tecnico, atletico e medico.
Serve una ripartenza decisa e una nuova ventata di freschezza.

Post più popolari