Quando la fede si colora

07/04/13

Addio sogni di gloria: Inter-Atalanta 3-4 (1-0)

Se non si vince neppure quando segnano Rocchi e Álvarez non si vince più, inoltre la sensazione è che stiamo pagando qualcosa di non chiaro: a noi neppure un rigore e ce ne erano almeno uno su Rocchi e due su Ranocchia, agli altri, in questo caso l'Atalanta persino uno inesistente, senza contare i falli gratuiti senza i doverosi gialli, mentre a noi dopo soli 6' subito a Kovačić, sono molto perplesso.
Primo tempo buonissima Inter, padrona del gioco e meritatamente in vantaggio con Rocchi al centesimo gol in serie A, con Handanovič del tutto inoperoso. 
Ripresa aperta subito dal pari dell'Atalanta quasi casuale, a cui abbiamo risposto rabbiosamente con due reti di Álvarez, 3-1 e match chiuso, niente di tutto ciò, l'arbitro rimette in gioco gli orobici con un rigore letteralmente inventato, ridandogli fiducia e facendoci crollare. 
I Bergamaschi realizzano altre due reti, mandandoci a casa con le pive nel sacco, non riusciamo a creare nulla di buono, sbagliando l'impossibile, l'unico dubbio è che come sempre abbiamo finito la benzina troppo presto, come tutte le volte che abbiamo giocato in settimana (e noi avevamo il recupero a Genova con la Doria). 
Ripeto, l'impressione vedendo tutte le decisioni arbitrali di quest'anno è che non ci vogliono far fare le Coppe Europee, grazie e Moratti e tutta la società stanno zitti, si vede che ci sono degli accordi che noi non conosciamo. 

Marcatori: 43' Rocchi, 56' Bonaventura, 57' e 61' Álvarez, 65' (rigore), 71 e 77' Denis. 

Inter: 1 Handanovič, 23 Ranocchia, 25 Samuel, 40 Juan Jesus, 4 Zanetti, 10 Kovačić, 19 Cambiasso (82' 7 Schelotto), 31 Pereira, 14 Guarin, 99 Cassano (32' 11 Álvarez), 18 Rocchi. 
A disposizione: 27 Belec, 30 Carrizo, 6 Silvestre, 17 Kuzmanovic, 24 Benassi, 28 Pasa, 45 Forte, 47 Colombi, 55 Nagatomo. 
Allenatore: Andrea Stramaccioni. 

Atalanta: 16 Polito, 2 Stendardo, 5 Scaloni, 10 Bonaventura, 13 Canini, 17 Carmona (54' 7 Livaja), 19 Denis (83' 44 Cazzola), 21 Cigarini, 77 Raimondi, 83 Del Grosso (74' 28 Brivio), 88 Biondini. 
A disposizione: 78 Frezzolini, 8 Radovanovic, 9 Troisi, 18 Giorgi, 22 Contini, 23 Brienza, 28 Brivio, 32 Ferri, 91 De Luca, 99 Parra. 
Allenatore: Stefano Colantuono. 

Ammoniti: 5' Kovačić, 65' Samuel, 85' Scaloni, 88' Biondini. 

Espulso: 91' Raimondi. 

Arbitro: Andrea Gervasoni di Mantova. 

Pagelle 

Kovačić 8: giocatore vero, peccato predichi nel deserto. 

Rocchi 7: complimenti, per una volta è tornato il bomber implacabile di sempre. 

Álvarez 6,5: si presenta con strafalcioni a non finire, poi risolleva la barca con due reti, alternando cose buone ad altre inguardabili. 

Zanetti 6: uno dei meno peggio e questo è dire tutto. 

Cambiasso 5,5: ha lottato come sempre, ma non basta più. 

Pereira 5,5: non incide per nulla, a tratti persino invisibile. 

Juan Jesus 5,5: forse il meno peggio della difesa. 

Cassano 5,5: esce per infortunio, ma non sembrava in serata. 

Samuel 4: quando l'Atalanta ha cominciato a giocare, ha bucato da tutte le parti, peccato. 

Handanovič 4: tre tiri e tre gol, malissimo, da quando è da noi non para più neppure i rigori. 

Ranocchia 4: buchi a non finire, ma che succede? 

Guarin 3: se deve continuare a giocare così, meglio relegarlo in panca perenne. 

Schelotto s.v. 

Stramaccioni 6: i giocatori a disposizione sono sempre meno...che può fare?

Share:

0 commenti:

Post più popolari