Quando la fede si colora

10/02/13

Tutto ok: Inter-Chievo 3-1 (2-1)

Si torna a vincere, finalmente, al termine di una gara ben giocata, meritata e incoraggiante; con il Chievo all'andata è partita la serie positiva di 7 match vinti, chissà mai che si possa ripetere. 
Spiace che abbiamo fatto 6 punti con i veneti e 0 con il Siena, avrei preferito il contrario. 
Pronti via e Inter in vantaggio con una splendida giocata di Cassano dopo soli 2 minuti, indi ecco il ritorno del Chievo, che per venti minuti ha cercato di giocare a palla, almeno fino al pareggio, non si è capito bene se abbiamo mollato e respirato un poco noi oppure, la voglia di pareggiare degli ospiti ha avuto la prevalenza. 
Il gol ospite ci ha risvegliato e non è un caso che dopo soli cinque minuti siamo tornati in vantaggio con uno spettacolare stacco di testa di Ranocchia da azione di calcio d'angolo. 
Non c'è stata più partita, il Chievo ci provava, ma noi li stoppavamo abilmente ripartendo rapidi, tanto da sbagliare gol a raffica. 
Nella ripresa dopo 5' minuti Milito ha chiuso il match del tutto, Handanovič non ha toccato mai palla e il Chievo ha rischiato la goleada, salvato solo dal proprio portiere, ma soprattutto dagli errori nostri a volte clamorosi.
Tra le note più liete, il ritorno in campo (da maggio) di Deki Stankovic, bentornato Drago.
Bene così, avanti la prossima e cerchiamo di non mollare mai. 

Marcatori: 2' Cassano, 21' Rigoni, 26' Ranocchia, 50' Milito. 

Inter: 1 Handanovič, 4 Zanetti, 23 Ranocchia, 40 Juan Jesus, 55 Nagatomo, 19 Cambiasso (76' 5 Stankovic), 17 Kuzmanovic (84' 7 Schelotto), 21 Gargano, 8 Palacio, 22 Milito (65' 11 Álvarez), 99 Cassano. 
A disposizione: 27 Belec, 30 Carrizo, 6 Silvestre, 18 Rocchi, 31 Pereira, 42 Jonathan. 
Allenatore: Andrea Stramaccioni. 

Chievo Verona: 1 Puggioni, 7 Seymour (70' 10 Luciano), 3 Andreolli, 2 Dainelli, 51 Acerbi, 13 Jokic, 14 Cofie (64' 4 Spyropoulos), 16 Rigoni, 56 Hetemaj, 43 Paloschi (76' 31 Pellissier), 77 Thereau. 
A disposizione: 18 Squizzi, 88 Ujkani, 12 Cesar, 17 Sampirisi, 21 Frey, 25 Vacek, 26 Farkas, 27 Hauche, 33 Papp. 
Allenatore: Eugenio Corini. 

Ammoniti: 18' Rigoni, 28' Ranocchia, 93' Stankovic. 

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata (Na). 

Pagelle 

Cassano 7: gioca e illumina, è l'unico in grado di inventare qualcosa, e quest'oggi si è divertito e ha fatto divertire. 

Zanetti 6,5: gara sontuosa, forse ha riposato tutta settimana, questa volta giù il cappello davanti a lui. 

Ranocchia 6,5: pulito, puntuale, preciso e autore di una rete pregevole. 

Nagatomo 6,5: tanta corsa e sovrapposizioni come suo solito, speriamo continui a crescere. 

Cambiasso 6,5: tanta corsa, voglia e grinta, avanti così. 

Gargano 6,5: da stupirsi, gioca e corre come non mai e si toglie il lusso di prendere un palo su punizione battuta a giro, incredibile. 

Milito 6,5: c'è e si vede, seppur non al meglio la sua presenza è una certezza pesante, come la rete che realizza. 

Juan Jesus 6: gara tranquilla senza sbavature. 

Kuzmanović 5,5: troppo lento, a volte impreciso, anche se qualche apertura buona l'ha fatta. 

Palacio 5,5: piuttosto impreciso, soprattutto sotto porta dove ha sbagliato troppo. 

Álvarez 5: non ci siamo, ancora una volta i palloni che tocca finiscono persi in malo modo, peccato. 

Handanovič s.v. 

Stankovic s.v. Bentornato. 

Schelotto s.v. 

Stramaccioni 6: formazione e cambi centrati, anche perché cominciano a esserci più cambi, non rilassarti troppo.

Share:

1 commenti:

Antonio Capone ha detto...

Buone pagelle, un pò duro con Alvarez ma lì forse il problema è mio, con l'argentino sono troppo buono e paziente.

Non so quanto un assetto del genere sia presentabile a Firenze, dove senza un pressing alto il rischio è di finire impantanati nel loro possesso palla: se però Gargano gioca sempre così e Kuzmanovic continua a crescere, chissà..

Un saluto, da Inter Cafè

Post più popolari