Quando la fede si colora

11/11/12

Stanchi e opachi: Atalanta-Inter 3-2 (1-0)

Dopo tante vittorie in trasferta, ecco lo stop non del tutto inaspettato, su di un campo tradizionalmente difficile e contro una squadra in forma. Siamo partiti bene mettendo lì i padroni di casa, che al primo affondo sono subito passati grazie al buco di Silvestre. Reazione Inter con due super parate del portiere bergamasco su colpi di testa di Palacio, poi l'Atalanta ha preso in mano il match sbagliando due gol praticamente fatti. Ripresa con l'Inter più convinta, Guarin sale ancor di più in cattedra e realizza il pari su punizione che si era procurato, con un bolide incredibile. Sembra che l'Inter si rimpossessi del match mettendo lì i padroni di casa, invece un altro svarione e buco di Silvestre porta al 2-1 e sei minuti dopo (66' minuto) ecco il rigore taglia gambe e partita chiusa. L'Inter realizza la rete del 2-3 mettendoci il cuore solo negli ultimi cinque minuti. Sconfitta meritata, eravamo sempre secondi sul pallone, l'Atalanta aveva il doppio della nostra velocità, forse abbiamo pagato la partita di giovedì a Belgrado e la panchina corta, guardate il tabellino con i giocatori rimasti a disposizione e si può anche capire. Fa niente, ci si risolleverà presto, abbiamo una settimana per rifiatare. 

Marcatori: 9' Bonaventura, 56' Guarin, 60' e 66' (rigore) Denis, 84' Palacio. 

Atalanta: 47 Consigli, 77 Raimondi, 2 Stendardo, 5 Manfredini, 13 Peluso, 7 Schelotto, 21 Cigarini (73' 88 Biondini), 17 Carmona (84' 44 Cazzola), 10 Bonaventura, 11 Moralez, 19 Denis (78' 99 Parra). 
A disposizione: 16 Polito, 78 Frezzolini, 3 Lucchini, 25 Matheu, 28 Brivio, 32 Ferri, 9 Troisi, 89 Marilungo, 91 De Luca. 
Allenatore: Stefano Colantuono. 

Inter: 1 Handanovič, 6 Silvestre, 19 Cambiasso (73' 11 Álvarez), 40 Juan Jesus, 4 Zanetti (79' 88 Livaja), 14 Guarin, 21 Gargano, 55 Nagatomo, 8 Palacio, 22 Milito, 39 Cassano (73' 31 Pereira). 
A disposizione: 12 Castellazzi, 24 Benassi, 27 Belec, 33 Mbaye, 41 Duncan, 42 Jonathan, 52 Romanò. Allenatore: Andrea Stramaccioni. 

Ammoniti: 38' Carmona, 52' Cigarini, 53' Gargano, 55' Peluso.

Espulsi: 93' Parra. 

Arbitro: Antonio Damato di Barletta. 

Pagelle 

Guarin 7: l'unico a giocare, correre e lottare, complimenti. 

Juan Jesus 6,5: l'unico difensore vero, impeccabile. 

Handanovič 6: ero indeciso tra il senza voto e la sufficienza, opto per quest'ultima per l'unica parata sul 3-1, per il resto tre gol subiti imparabili. 

Palacio 6: sei solo per il gol, ma nel primo tempo ne ha sbagliati due già fatti, stanco come il resto della squadra. 

Cambiasso 5,5: non al meglio ha lottato finché è riuscito. 

Zanetti 5: sotto tono, forse ha risentito (considerata l'età) del match di giovedì in Serbia. 

Nagatomo 5: pasticcione, poco propositivo e impreciso. 

Gargano 5: corre poco e si vede altrettanto poco. 

Álvarez 5: entra, si propone, ma porta troppo palla e non ne azzecca nulla. 

Milito 4: ha riposato in settimana, ma ha riposato anche quest'oggi. 

Cassano 4: inguardabile come nelle ultime uscite, ha camminato per il campo per tutto il tempo.

Silvestre 3: disastroso, in tutti i gol la colpa è sua, da eliminare. NON DA INTER. 

Livaja s.v. 

Pereira s.v. 

Stramaccioni 5,5: non aveva troppe alternative, ma è sembrato piuttosto molle come tutta la squadra, può consolarsi pensando che anche José Mourinho a Bergamo perse 3-1.

Share:

0 commenti:

Post più popolari