Quando la fede si colora

02/09/12

Zeman espugna San Siro: Inter-Roma 1-3 (1-1)

Pronti via e subito 15 minuti di marca giallorossa, coronati dal meritato gol del vantaggio, indi una buona Inter ha preso possesso del campo giungendo al meritato pareggio proprio prima del fischio della pausa.
Il pari fa bene ai nerazzurri, che iniziano la ripresa di buona lena, mettendo la Roma più e più volte alle corde, fino al clamoroso contropiede da oratorio, lancio di Totti nel buco centrale per Osvaldo, Silvestre è troppo avanti e fuori posizione, Zanetti non fa minimamente la diagonale e ranocchia è in ritardo tenendo d'occhio il suo uomo a sinistra.
Era il momento migliore dell'Inter, il gol taglia letteralmente le gambe ai nostri, che da questo momento in avanti non combinano più nulla, facendosi addirittura infilare di nuovo con una rete da dilettanti.
Si chiude così un match che forse avrebbe visto più giusto un pari, anche se la Roma non ha rubato nulla, ed è apparsa piuttosto cinica con uno score di tre tiri e tre reti, continua la maledizione del Meazza, che in questa stagione non ci ha ancora visto vittoriosi con nessuno.
Ora sosta, sperando di recuperare forze fresche e buone idee.

Marcatori: 15' Florenzi, 46' Cassano, 68' Osvaldo, 81' Marquinho.

Inter: 12 Castellazzi, 4 Zanetti, 6 Silvestre, 23 Ranocchia, 55 Nagatomo, 14 Guarin, 21 Gargano (76' 7 Coutinho), 31 Pereira (66' 19 Cambiasso), 10 Sneijder, 99 Cassano (51' 8 Palacio), 22 Milito.
A disposizione: 27 Belec, 32 Cincilla, 25 Samuel, 40 Juan Jesus, 41 Duncan, 42 Jonathan, 88 Livaja.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Roma: 24 Stekelenburg, 23 Piris, 29 Burdisso, 5 Castan, 42 Balzaretti (56' 11 Taddei), 77 Tachtsidis, 16 De Rossi (32' 7 Marquinho), 48 Florenzi, 22 Destro (71' 8 Lamela), 9 Osvaldo, 10 Totti.
A disposizione: 1 Lobont, 55 Svedkauskas, 3 Marquinhos, 15 Pjanic, 17 Lopez, 26 Tallo, 46 Romagnoli.
Allenatore: Znedek Zeman.

Ammoniti: 16' Destro, 33' Guarin, 47' Ranocchia, 65' e 91' Osvaldo, 77' Stekelenburg.

Espulsi: 91' Osvaldo.

Arbitro: Mauro Bergonzi di Genova.

Pagelle

Guarin 6,5: unico lottatore indomito, predica nel nulla.

Palacio 6,5: è il giocatore più in forma e si vede.

Ranocchia 6: il migliore della difesa, appare rinfrancato, sui gol non ha colpe.

Cassano 6: il merito solo del gol del pareggio iniziale, per il resto si era visto poco.

Álvaro Pereira 6: buon esordio, appare con molta personalità, deve ancora integrarsi al meglio.

Sneijder 5,5: è lui che deve dare qualcosa in più, è lui il valore aggiunto della squadra, non l'ha certo dimostrato oggi.

Nagatomo 5,5: parte bene tenendo a bada Destro, poi compare nel nulla.

Milito 5: ancora non ci siamo, la forma è quello che è.

Cambiasso 5: entra eh?

Zanetti 5: un vuoto sulla fascia destra, abituiamoci.

Gargano 4,5: non si è mai visto, non ha mai chiuso, ne impostato, troppo facile giocare bene con il Pescara.

Silvestre 4: uccellato due volte nella ripresa in malo modo, da poppante.

Castellazzi 2: non è un portiere, tre tiri tre gol, il terzo poi a dir poco ridicolo.

Coutinho s.v.

Stramaccioni 5,5: non ha avuto la forza di sferzare i suoi sul 1-2 romano.

Share:

2 commenti:

4EverInter ha detto...

Come detto piú volte ,campagna acquisti senza senso.Ci troviamo 14 giocatori in rosa di un certo livello e nulla piú.Giocando al giovedí questo é il risultato ...Nella ripresa sono schiattati a centrocampo é questo é stato il risultato...L'esempio é Gargano che dopo un buon primo tempo é sparito.Se poi aggiungiamo che non abbiamo un regista...Se il ns gioco sará sempre buttare palle in avanti alla viva il parroco ...beh allora di strada non ne faremo molta !

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

E dire che gente come Gargano, Pereira, Sneijder e Milito eravamo riusciti a tenerli a riposo nel match di giovedì scorso...

Post più popolari