Quando la fede si colora

30/08/12

Il pesante addio

Una cessione dolorosa e che lascia una lacuna difficile da colmare, Maicon Douglas Sisenando lascia l'Inter e raggiunge Roberto Mancini al Manchester City.
Maicon nato a Novo Hamburgo (Brasile) il 26 luglio 1981 è stato per 6 anni uno dei pilastri dell'Inter stellare che prima con Mancini, poi con Mourinho ha dominato in tutto il mondo vincendo tutto ciò che si poteva vincere, giunto quasi da sconosciuto proveniente dal Monaco, si prese la fascia destra, calpestando qualunque avversario passasse nei suoi pressi, un treno che solcava la fascia diventando irraggiungibile per chiunque, i suoi cross sono stati la manna per i nostri attaccanti, senza considerare le perle balistiche, con cui il possente terzino concludeva a rete, chi no ricorda lo spettacolare gol con cui aprì Inter-Juventus 2-0 del 16 aprile 2010, dopo un rinvio della difesa bianconera a seguito di calcio d'angolo, il nostro controllò di coscia il pallone al limite dell'area, palleggiò con un sombrero su Amauri e sparò un diagonale imprendibile per Buffon sul palo più lontano; ma non solo, e la perla qui riprodotta nell'ultimo Derby di campionato? (6 maggio 2012, Inter-Milan 4-2), forse il suo saluto a noi tifosi.
Parte lasciando un vuoto incolmabile, dopo 248 partite in nerazzurro e 20 reti realizzate, quasi tutte spettacolari e impossibili.
In bocca al lupo, forse era giunto il momento del rinnovamento e ringiovanimento con ingaggi minimi e via dicendo, ma uno come Maicon è insostituibile, secondo me è ancora il miglior terzino destro del mondo, nessuno riesce a solcare la fascia come lui, nessuno ha la sua tecnica...negli ultimi anni, la sua partenza veniva spesso indicata per imminente, mentre abbiamo visto partire Ibrahimovic, Balotelli, Vieira, Julio Cesar, Lucio, Eto'o, ma a parte quest'ultimo, ogni anno ho sperato che Maicon restasse reputandolo insostituibile.
Pazienza, ce ne faremo una ragione.
Share:

2 commenti:

4EverInter ha detto...

Pesante come al solito per colpa ns !Non si puó vendere un giocatore cosí al 30/08...ma come scrivo da 2 anni nel mio blog la cazzata l'abbiamo fatta 2 anni fa...con l'addio di Mou il ciclo era finito e quello che stiamo cercando di fare adesso avremmo dovuto farlo due anni fa:morale...adesso avevamo una squadra con il soldi che ci avrebbero pagato per i campioni d'europa ! Per Maicon ci davano 30 milioni e invece lo abbiamo tenuto per fare un cazzo negli ultimi due anni...Purtroopo all'Inter programmi zeru !!!!!

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Hai proprio ragione sotto ogni punto di vista, l'affare andava fatto quando sarebbe stato pagato 30 milioni, non ora, oltre al fatto, che venderlo 2 giorni prima della fine del mercato ti lascia comunque con le mani legate, i suoi sostituti già in casa, Zanetti, Jonathan e Mbaye non valgono lui nemmeno messi assieme.
Ciao.

Post più popolari