Quando la fede si colora

24/07/12

Como-Inter 2-3 (1-2)


Dopo le tre gare disputate nel ritiro estivo e i due tempi convincenti del Trofeo Tim l'Inter affronta al 'Sinigaglia' il Como del tecnico Silvio Paolucci. I nerazzurri, questa sera in completa tenuta rossa, vedono schierati Castellazzi tra i pali, in difesa Mbaye, Silvestre, Ranocchia e Nagatomo, linea media composta da Mudingayi e Guarin; Jonathan, Sneijder, Coutinho a giostrare alle spalle dell'unica punta Palacio.
Su un terreno in discrete condizioni è l'Inter a battere il calcio d'inizio. Ritmo blando nelle prime fasi di gioco. La prima conclusione a rete è dell'Inter che al 3' prova la conclusione a giro dal limite dell'area, la palla termina a lato di un metro circa. Inter in vantaggio al 6', lancio in profondità di Guarin per Nagatomo, controllo di tacco destro e conclusione in diagonale di sinistro che batte l'estremo difensore lariano Micai. Al minuto 11' Inter vicina al raddoppio: angolo battuto dalla destra da Coutinho per la testa di Ranocchia, impatto deciso e palla che termina non distante dall'incrocio dei pali. Un minuto più tardi è ancora l'Inter a rendersi pericolosa: la doppia conclusione di Coutinho impegna severamente Micai. Al 15' da segnalare una pregevole conclusione in diagonale di Palacio che si perde a lato. Al 22' Mudingayi ruba palla a centrocampo e innesca Coutinho che entra in area dalla sinistra e conclude in diagonale, Micai blocca a terra. La prima conclusione del Como è di Velardi al 24', il tiro è potente e sfiora l'incrocio dei pali. Al 26' grande parata di Micai sulla conclusione di Palacio lanciato splendidamente da Jonathan. È lo stesso Jonathan che neanche un minuto più tardi batte a rete di destro, il tiro è molto potente ma termina appena alto sopra la traversa. Al 28' l'Inter raddoppia con Ranocchia, angolo battuto dalla sinistra calciato da Coutinho, lo stacco del centrale umbro è perfetto e altrettanto l'impatto con il pallone, Micai smanaccia ma non riesce ad evitare il gol. Ancora Micai sugli scudi al 33' la conclusione potente e precisa di Guarin è deviata sopra la traversa dal portiere del Como. Nell'intervento Micai si infortuna leggermente ad un dito. Al 39' Micai è costretto ad uscire su Coutinho lanciato a rete, sugli sviluppi dell'azione è Sneijder a calciare sull'esterno della rete. Al 41' rete del Como Bardelloni che approfitta di una respinta difettosa della difesa interista e batte Castellazzi con un tiro a fil di palo. La prima frazione di gioco si chiude allo scadere dei tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara Borriello.
Al rientro dagli spogliatoi Stramaccioni sostituisce Castellazzi con Belec, Nagatomo con Zanetti e Sneijder con Livaja, il tecnico lariano Paolucci risponde con Ambrosini al posto di Schiavino e Gotler per Gammone. Al 54' Cambiasso subentra all'ottimo Mudingayi. Al minuto 59 Coutinho scambia con Jonathan che potrebbe battere a rete ma indugia un istante di troppo consentendo alla retroguardia lariana di allontanare il pallone. Al 61' Livaja batte di destro dalla trequarti costringendo Micai ad un difficile intervento. Al 63' su angolo battuto da Coutinho dalla destra, Livaja colpisce di testa, Micai si supera ancora compiendo un intervento prodigioso. Nuovi cambi nelle fila nerazzurre: al 65' Longo prende il posto di Coutinho, mentre 5 minuti più tardi Garritano rileva Guarin e Mbaye lascia il posto a Pasa. Al 75' anche Jonathan, autore di una prova estremamente convincente, lascia il posto a Benassi. Al 77' l'Inter segna il terzo gol: Palacio entra in area dalla destra e con un preciso diagonale all'angolo basso supera Micai. All'83' Micai è costretto ad uscire sui piedi di Samuele Longo lanciato a rete. al minuto 89' Mazzocca approfitta di un disimpegno errato di Bianchetti, s'impossessa del pallone a batte a rete superando Belec. La gara si chiude, senza ulteriori emozioni, dopo tre minuti di recupero. Il prossimo impegno della squadra di Andrea Stramaccioni sarà sabato 28 luglio alle ore 14.30 (CET), quando l'Inter affronterà il Celtic a Glasgow, nella gara celebrativa dei 125 anni dalla fondazione del club scozzese.

Marcatori: 6' Nagatomo, 28' Ranocchia, 41' Schiavino, 77' Palacio, 89' Mazzocca.

Como: 1 Micai, 2 Benvenga, 3 Marchi, 4 Ardito, 5 Schiavino (1' st 15 Ambrosini), 6 Del Pivo, 7 Gammone (1' pt 22 Gotler), 8 Velardi, 9 Bardelloni (16' st 18 Scialpi), 10 Tremolada, 11 A.Donnarumma.
A disposizione: 12 Frattini, 13 Bellitta, 14 D.Donnarumma, 16 Sallaj, 17 Mazzocca, 19 Fautario, 20 Petillo, 21 Cilfone.
Allenatore: Silvio Paolucci.

Inter: 12 Castellazzi (1' st 27 Belec), 6 Silvestre (41' st 46 Del Piero), 7 Coutinho (20' st 81 Longo), 8 Palacio (41' st 45 Forte), 10 Sneijder (1' st 88 Livaja), 14 Guarin (25' st 61 Garritano), 16 Mudingayi (9' st 19 Cambiasso), 23 Ranocchia (23' st 44 Bianchetti), 33 Mbaye (25' st 28 Pasa), 42 Jonathan (30' st 24 Benassi), 55 Nagatomo (1' st 4 Zanetti).
A disposizione: 32 Cincilla.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Arbitro: Francesco Borriello.

Veniamo alle mie solite domande di rito:

  • ma dove diavolo erano Milito, Samuel (assente anche al Trofeo Tim), Chivu, Duncan e soprattutto Alvarez?
  • quando rivedremo Obi?
  • di Stankovic non sa più nulla...mistero
forse un minimo di chiarezza a riguardo delle condizioni di alcuni come i già citati, non sarebbe male.

Share:

0 commenti:

Post più popolari