Quando la fede si colora

13/05/12

Solita figuraccia: Lazio-Inter 3-1 (0-1)

Avete presente il match di Parma? Questa sera è stato anche peggio, primo tempo solo Inter con il vantaggio meritato e risicato, Castellazzi completamente inoperoso.
Ripresa, proprio come nella suddetta gara, seduti e fermi immobili, due gol loro subito a ribaltare l'andamento del match, due/tre gol bucati dai nostri in modo clamoroso, poi il gol finale ormai inutile.
Di buono solo gli esordi dei due giovani Longo e Juan, che tra l'altro si dice andranno via, complimenti.
Si chiude un campionato indecoroso, sesto posto clamoroso, ma è quello che abbiamo dimostrato, l'anno venturo niente Champions League, si farà l'Europa League, solo perché in finale di Coppa Italia ci sono Juventus e Napoli già davanti a noi, altrimenti non ci sarebbe stata nemmeno la coppa di riserva, che spero si giochi comunque fino in fondo cercando di conquistarla.
Stendiamo un velo pietoso e sogniamo qualcosa e qualcuno per la prossima stagione, ma stando così le cose, chi vorrà vestire la nostra casacca?
Tra l'altro non è certa l'Europa League, si parte dai preliminari di inizio agosto, complimenti ancora!
Prima di chiudere vorrei segnalare un particolare della nostra annata: Cambiasso che ha giocato praticamente sempre non ha preso neppure un cartellino giallo, la dice lunga su che annata ha giocato, senza la solita grinta che negli altri anni lo contraddistingueva (tra l'altro veniva squalificato per somma di ammonizioni almeno due volte), l'emblema di tutta la squadra.

Marcatori: 45' Milito, 59' Kozak, 63' Candreva, 91' Mauri.

Lazio: 1 Bizzarri, 5 Scaloni, 21 Diakité, 20 Biava, 29 Konko, 27 Cana, 24 Ledesma, 87 Candreva (92' Zampa), 6 Mauri (92' Garrido), 19 Lulic (83' Gonzalez), 18 Kozak.
A disposizione: 16 Berardi, 28 Makinwa, 53 Rozzi, 78 Zauri.
Allenatore: Edoardo Reja.

Inter: 12 Castellazzi, 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 55 Nagatomo, 4 Zanetti, 14 Guarin, 19 Cambiasso, 18 Poli (76' 81 Longo), 11 Alvarez (61' 7 Pazzini), 22 Milito (93' 40 Juan).
A disposizione: 21 Orlandoni, 2 Cordoba, 23 Ranocchia, 37 Faraoni.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Ammoniti: 16' Lulic, 52' Diakité, 55' Candreva, 79' Konko.

Arbitro: Antonio Damato di Barletta.

Pagelle

Guarin 7: vero lottatore del centrocampo, tra l'altro con piedi veramente buoni.

Milito 6,5: lottatore indomito, è lui l'attacco nerazzurro.

Maicon 6: è sempre il miglior terzino destro del mondo, anche se sul secondo gol loro buca clamorosamente, dovrebbe e potrebbe disfare il mondo.

Poli 6: è un moto perpetuo, per me dovrebbe giocare sempre.

Cambiasso 6: a fasi alterne, la sua discontinuità si riflette su tutta l'Inter.

Samuel 6: parte alla grande poi è risucchiato nel marasma.

Longo 6: tre volte meglio di Pazzini, perché non insistere su di lui.

Nagatomo 6: sufficienza piena per il giapponese sempre costante.

Castellazzi 5,5: più di così non si poteva chiedergli.

Alvarez 5: gli manca sempre quello spunto per fare il salto di qualità.

Lucio 5: è diventato impreciso come non mai.

Zanetti 5: e sono già stato generoso, un cadavere.

Pazzini 5: sbaglia due gol praticamente impossibili da sbagliare, VIA!

Juan s.v.

Stramaccioni 5: gli strafalcioni della ripresa stanno diventando il suo marchio di fabbrica, proprio come a Parma, resta, ma rivediti un po' qualcosina. Tra l'altro mi fanno già paura le dichiarazioni “...voglio subito Jonathan e Coutinho...”, mi lascia alquanto perplesso.

Share:

0 commenti:

Post più popolari