Quando la fede si colora

26/05/12

Indonesia-Inter 2-4 (1-2)

Da Inter.it

Avvio vivace della formazione locale, ma è l'Inter a mantenere prevalentemente il possesso palla. Inter in vantaggio al 5', su una respinta difettosa di Rahman la palla carambola sui piedi di Milito, assist per Coutinho che batte in diagonale di destro superando l'estremo difensore indonesiano Maulana. Al 10' Inter vicinissima al raddoppio con Longo che costringe Rahman ad un difficile salvataggio sulla linea. Un minuto più tardi arriva il pareggio indonesiano con Wanggai che approfitta di un rinvio approssimativo di Cambiasso, conquista palla e con un tiro preciso a fil di palo, batte Orlandoni. Al 17' Inter ancora vicina al gol, questa volta con Cambiasso che servito da Jonathan batte a rete di piatto trovando però sulla traiettoria Maulana ottimamente piazzato. Da segnalare, al minuto 22', una pregevole conclusione di esterno destro di Jonathan deviata in angolo dal portiere indonesiano. Tra il 23' e il 24' Longo sfiora il gol in due occasioni, prima è anticipato dall'uscita di Maulana, poi conclude a lato di un soffio. Al 28' il direttore di gara ammonisce Ardiles reo di aver atterrato Coutinho lanciato a rete. Sulla punizione conseguente è Palombo ad impegnare severamente Maulana costretto ad una difficile deviazione in tuffo. Al 36' ammonito anche Maicon per un'entrata scomposta ai danni di Maniani. Al 39' Samuel devia di testa un angolo battuto dalla sinistra, Maulana respinge ancora. Nel tentativo di rialzarsi, dopo essere terminato a terra Samuel si aggrappa al braccio del portiere indonesiano e il direttore di gara lo ammonisce. L'Inter raddoppia al 42' ancora con Coutinho che servito perfettamente da Milito batte Maulana con un delizioso tocco sotto di destro. A secondo dei due minuti di recupero concessi dall'arbitro, Diego Milito costringe Maulana ad una difficile deviazione, la palla sbatte sulla traversa e termina in angolo.

Al rientro in campo dopo l'intervallo Stramaccioni inserisce Castellazzi al posto di Orlandoni, Pazzini al posto di Longo e Poli per Palombo. La prima occasione da gol della seconda frazione di gioco è ancora per i nerazzurri al minuto 50'. Pazzini appoggia di tacco per Milito che conclude di destro, la palla sorvola di un metro la traversa. Nerazzurri nuovamente in gol al 61'. Cambiasso lancia Pazzini che controlla e scavalca Maulia con un delizioso pallonetto. Al 70' nuovo cambio nelle fila nerazzurre, Biraghi prende il posto di Jonathan. Al 74' l'Inter passa ancora. Milito tocca verso Pazzini che vince un rimpallo e di destro in diagonale supera ancora Maulana. Nuovo cambio nell'Inter al minuto 78', Stramaccioni inserisce Tremolada al posto di Coutinho. Al 86' pregevole azione di Bonai che supera un paio di avversari in velocità, ma conclude con scarsa precisione. Al 89' bel tentativo di Tremolada parato dal neo-entrato Ridwan. Al 90' Zanetti lascia il posto a Crisetig. Al 92' Pahabol fissa il punteggio sul definitivo 2-4 deviando in rete un cross dal fondo proveniente dalla destra. C'è appena il tempo di rimettere la palla al centro quando il direttore di gara fischia la fine del match, Indonesia-Inter 2-4. Prima di abbandonare il terreno di gioco i calciatori nerazzurri sono andati sotto la curva a salutare i numerosissimi sostenitori indonesiani che hanno risposto con una festosa e spettacolare invasione di campo.

Marcatori: 5' Coutinho, 11' Wanggai, 42' Coutinho, 61' e 74' Pazzini, 92' Pahabol.

Indonesia: 22 Maulana (78' 1 Ridwan), 21 Ardiles (71' 15 Bachtiar), 14 Rahman, 17 Saputra, 4 Diego; 8 Aiboy (54' 10 Yulianto), 11 Sakti (62' 6 Syam), 13 Wahyu (87' 7 Busari), 23 Maniani, 5 Wanggai (12' 25 Bonai), 3 Sinaga (30' 9 Bachdim).
A disposizione: 12 Syamsidar, 18 Valentino.
Allenatore: Nil Maizar.

Inter: 21 Orlandoni (46' 12 Castellazzi), 13 Maicon, 2 Cordoba, 25 Samuel (60' 24 Dellafiore), 4 Zanetti (90' 48 Crisetig), 17 Palombo (46' 18 Poli), 19 Cambiasso (86' 96 Terrani), 42 Jonathan (70' 34 Biraghi), 29 Coutinho (78' 53 Tremolada), 81 Longo (46' 7 Pazzini), 22 Milito.
A disposizione: 91 Di Gennaro.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Ammoniti: 28' Ardiles, 36' Maicon, 39' Samuel.

Arbitro: Nagor Amir Bin Noor Mohamed.

Share:

1 commenti:

arrgianf ha detto...

Ho visto qualche minuto più gli highlight di queste partite; Coutinho è stato fortissimo!!! Andava tenuto :(
ma quanti danni ha fatto Ranieri quest'anno? :(

Post più popolari