Quando la fede si colora

26/03/12

Ei fu siccome immobile

“Il dado è tratto”, “Le jeux sont fait”, mettetela pure come vi pare ma, finalmente, possiamo festeggiare, Ranieri, l’uomo che ha contribuito a trascinarci sempre più in basso ci ha finalmente lasciati.

Dopo la partita di ieri sarebbe stato impossibile continuare, i cambi e le sue parole nel dopo-partita sono state le gocce che hanno fatto traboccare il vaso; la domanda che è sorta in ogni interista è stata chiara: “Ma tu, da che parte stai?”.

La risposta praticamente certa.

Dopo le risatine davanti alle telecamere nonostante la debacle con la Roma, ieri ha raschiato il fondo del barile dimostrando forse, non la sua incapacità di allenare quanto, piuttosto, il suo tifare contro l’Inter e giocare, chiaramente contro la “sua” società.

I due cambi inspiegabili e l’agghiacciante frase che più o meno recitava “Ho salutato il mio capitano”, parlando di Del Piero, hanno nauseato i tifosi e forse anche dirigenti che finalmente hanno preso la decisione giusta.

In ritardo.

A Gasperini era stato concesso molto meno.

Chissà che ne penserebbe papà Moratti, l’uomo che ha spedito in campo una Primavera in segno di protesta.

Chissà che ne penserebbe l’avvocato Prisco che si è battuto per la squadra, contro un sistema.

Chissà che ne penserebbero di una squadra che non vuol reagire e se ne sta adagiata sugli allori, frignando quando prende un gol, perde una partita ma non tira fuori i coglioni quando è il caso, quando deve chiudere una partita e ribaltare un risultato, una squadra senza voglia, senza gambe e senza più l’età giusta per competere con le nuove leve.

Cosa penseranno di Massimo Moratti, sempre in ritardo, sempre indeciso, sempre con poche idee e nessuna voglia di combattere?

Era ora che prendesse una decisione a favore di una squadra che negli ultimi due anni ha fatto di tutto per distruggere.

Ora è arrivato Stramaccioni, il tecnico della Primavera che ha vinto la prima edizione della Next Generation Series; saprà sicuramente far di meglio e noi, non possiamo fare altro che augurargli un grande “In bocca al lupo”.

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.   

Share:

7 commenti:

4EverInter ha detto...

siamo alla frutta !!!!

4EverInter ha detto...

siamo alla frutta !

4EverInter ha detto...

siamo alla frutta !

Vincenzo ha detto...

Finalmente è stato mandato via quel vecchio incompetente!

Forza stramaccioni!

4EverInter ha detto...

Purtroppo ancora una volta chi l'ha mandato via non é stato Moratti ma il clan ! Cambiasso non gioca........questo il risultato.
Ricominciare da che cosa ?
Bisogna buttare via tutto,o quasi a partire dai dirigenti !
Stramaccioni.....lasciamo perdere !

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Probabilmente comandano ancora i vecchi, probabilmente Stramaccioni non farà miracoli, ma una scossa andava data e Ranieri aveva stancato sia con le formazioni che con i cambi e persino nelle conferenze.
Voltiamo pagina.

arrgianf ha detto...

non mi spiego perchè Crisetig non è stato portato in prima squadra eppure qualche volta è stato convocato in passato...

Post più popolari