Quando la fede si colora

21/09/11

Ecco Ranieri, al peggio non c'è mai fine

La notizia che non avrei voluto leggere e riportare: Claudio Ranieri è il nuovo allenatore dell'Inter.
Dopo l'esonero di Gasperini, la patata bollente nerazzurra passa nelle mani del tecnico 60enne di origini romane, un allenatore dalla grande esperienza, maturata non solo in Italia, ma anche in Spagna e Inghilterra.
Probabilmente riuscirà a compattare un gruppo allo sbando, ma non diventerà un vincente: allena dal 1986 e in 25 anni di carriera ha ottenuto poco o nulla, bucando clamorosamente con il Chelsea,  con la Roma, la Juventus e l'Atletico Madrid.
Dovrebbe aver firmato un contratto identico a quello del suo predecessore, scadenza a fine stagione e opzione per la successiva; domani allenerà per la prima volta alla Pinetina e venerdì sarà presentato ufficialmente.
E' incredibile pensare a come ci siamo ridotti, gli anni passati abbiamo riso di lui, lo abbiamo sbeffeggiato quando sedeva sulle panchine di Juve prima e Roma poi, consci della garanzia dei successi che ci avrebbe regalato.
Ci ha spalato addosso merda a tutto spiano e ora ce lo troviamo qui.
Impossibile!
Be' almeno con lui dovremmo avere la salvezza garantita. E dire che quando ho letto le prime notizie su Ranieri pensavo si trattasse di Massimo il popolare cantante/attore napoletano... forse sarebbe stato meglio! 
Chissà quanto durerà, se è un po' furbo ha già capito che basta non pestare i calli ai senatori nerazzurri per salvarsi il culo fino alla fine del contratto.
Io non lo accetterò MAI, neppure dovesse vincere Champions, Scudetto e quant'altro (ma quando mai!); chissà come riderà Mourinho, suo storico nemico.
Avrei preferito vedere senza alcun indugio Walter Zenga, carismatico, amato, popolare e soprattutto nerazzurro dentro, ma si vede che il fenomenale Branca continua a comandare imperterrito, fare i comodi suoi e scegliere scarti (Benitez, Carboni, Ranieri...).

Una precisazione su Gasperini, dopo l'esonero ha raggiunto un accordo con l'Inter per la risoluzione contrattuale consensuale, ovvero l'Inter non gli dovrà null'altro (probabilmente non si parla di qualche cospicua buonuscita), ma soprattutto lui se ne va a testa alta, complimenti almeno per questo.

Share:

2 commenti:

LeNny ha detto...

Senza offesa, secondo me sei troppo prevenuto e porti rancore per il passato... :) Il mio giudizio su di lui te l'ho scritto nel tuo articolo precedente.

Ciao.

LeNny.

Vincenzo ha detto...

ranieri ha esperienza e ha fatto bene sia con i gobbi che con la roma, ma non ha mai vinto un cazzo.

Ora avrà una squadra di un altro livello tra le mani, speriamo possa finalmente vincere qualcosa.

Post più popolari