Quando la fede si colora

25/06/11

Fine dei sogni: ecco Gasperini

Gian Piero Gasperini nato a Grugliasco (To) il 26 gennaio 1958 è il nuovo allenatore dell'Inter per la stagione 2011/12, ha firmato un contratto con scadenza giugno 2012 da circa 1,2 milioni con opzione per il secondo anno, avete notato la data del 26 gennaio, il suo illustre predecessore José Mourinho porta la stessa data, che sia di buon auspicio!
Dopo una ridda di allenatori immensa, alla fine si è giunti a questa decisione, non si capisce se i vari tecnici contattati hanno rifiutato oppure è stato deciso di attendere per chissà quale altro motivo.
Circola che Moratti avrebbe già precettato per la stagione 2012/13 Guardiola o Mourinho, per cui il tecnico serviva giusto per questa annata a venire...si dice che Moratti avesse già scelto Mihajlovic poi Branca e altri dirigenti per screzi ai tempi di Mancini l'abbiano scartato,...in ogni caso questo è il nuovo mister nerazzurro.
Personalmente se proprio non si poteva fare Mihajlovic avrei optato per Zenga, Simeone oppure Delio Rossi, ho l'impressione che Gasperini non abbia abbastanza polso per il nostro spogliatoio e soprattutto non possa resistere alle critiche della stampa, i tre nomi che ho proposto mi pare siano sulla falsa riga di Mancini e Mourinho, uomini che hanno saputo gestirsi e tutelarsi contro tutto e tutti lasciati come sempre allo sbaraglio dalla Società, senza considerare che il loro gioco forse meno spettacolare ma più pragmatico si sposava a meraviglia con quest'Inter.
Gasperini va benissimo, ma va aiutato e tutelato da tutti, la squadra deve correre e giocare come vuole, per questo occorre intervenire sul mercato, non ha grandissima esperienza, il primo Genoa che ha proposto era uno spettacolo e i risultati c'erano, se si guarda la scorsa stagione è stato addirittura esonerato a metà percorso, bisogna dargli fiducia, non mi ispira particolarmente, spero che riesca a stupirmi, cominciando magari a vincere subito a partire dalla Supercoppa.
A giorni avverrà la presentazione ufficiale e per fortuna lo staff tecnico dovrebbe essere quello già presente con solo due elementi suoi a integrare (Bruno Canea e Luca Trucchi), senza quei nomi juventini tanto caldeggiati (Rampulla e Ventrone su tutti).
Attendendo il mercato, un grosso augurio e in bocca al lupo a Gasperini, è alla più grande occasione della sua vita, la sfrutti e vinca il più possibile con i colori nerazzurri.
Share:

2 commenti:

Vincenzo ha detto...

Zenga è un nome che anche io ho caldeggiato a lungo ma è stato forse l'unico a non essere stato minimanemten considerato da Moratti. Peccato.

Cmq forza Gasp e in bocca al lupo!

arrgianf ha detto...

vedo che in tanti siete scontenti di Gasparini, io son rimasto molto deluso.

Post più popolari