Quando la fede si colora

15/04/11

6 all'alba

Sestultima partita di Campionato in uno dei campi tradizionalmente a noi ostile, e non contenti con un arbitro che quando vede il nostro nerazzurro in automatico trova il rosso facile...va be'.
Staremo a vedere con che spirito andremo a concludere la stagione, anzi il Campionato (manteniamo viva la speranza Coppa Italia); personalmente vedo un pareggio, il Parma ha troppo bisogno di punti, però siamo talmente matti che potremmo vincere anche di goleada. Vedremo.

Serie A 2010-2011, 14esima giornata di ritorno.
Parma, 16 aprile 2011 ore 20,45 Stadio “Ennio Tardini”: Parma-Inter.
Il tecnico Leonardo ha convocato i seguenti 21 giocatori:

Portieri: 1 Julio Cesar, 12 Luca Castellazzi, 21 Paolo Orlandoni.

Difensori: 4 Javier Zanetti, 6 Lucio, 15 Andrea Ranocchia, 23 Marco Materazzi, 26 Cristian Chivu, 37 Marco Davide Faraoni, 55 Yuto Nagatomo.

Centrocampisti: 5 Dejan Stankovic, 10 Wesley Sneijder, 14 Houssine Kharja, 17 MacDonald Mariga, 19 Esteban Cambiasso, 20 Joel Obi, 29 Philppe Coutinho.

Attaccanti: 7 Giampaolo Pazzini, 9 Samuel Eto'o, 22 Diego Milito, 27 Goran Pandev.

Assenti: Cordoba, Maicon, Samuel, Suazo e Thiago Motta infortunati.

Diffidati: Eto'o, Kharja, Nagatomo, Pazzini e Zanetti.

Arbitrerà l'incontro il Signor Gianluca Rocchi di Firenze.

Probabile formazione: Julio Cesar, Nagatomo, Chivu, Lucio, Ranocchia, Zanetti, Cambiasso, Stankovic, Sneijder, Eto'o, Pazzini.
Share:

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ROCCHI, una garanzia x chi gioca contro di noi........

ma parliamo dei convocati MAICON e MOTTA qual'è il mistero? punizone o semplice riposo pre coppa italia?

Ciao e forza ragazzi!!!!!










Dinenticavo Milan MERDA.

CN69 ha detto...

Dobbiamo giocare in cima alla loro disperazione. Dobbiamo giocare la palla velocemente, colpire il contropiede ed sbagliare il minimo possibile, naturalmente. Così possiamo vincere con più facilità. Non credo che l'assenza di Maicon e Motta sono ragione per non battere il Parma. Abbiamo una Squadra molto superiore e dobbiamo dimostrare sul campo.

Post più popolari