Quando la fede si colora

11/03/11

Salutiamo lo Scudo: BRESCIA-INTER 1-1 (0-1)

Quando in un Campionato fai solo due punti contro il Brescia probabilmente non vincerai lo Scudetto.
Osservando il match a fine gara mi è venuta una sola parola: VAFFANCULO!
Primo tempo giocato bene, teniamo palla, siamo padroni del campo, Julio Cesar non tocca palla, andiamo in vantaggio e continuiamo bene chiudendo in vantaggio il primo tempo.
Ripresa completamente diversa, lasciamo il gioco al Brescia e giocando in ripartenza riusciamo a sbagliare troppe reti a tu per tu con il portiere (Pandev!), continuando a tenere il match inspiegabilmente aperto.
Leonardo ci mette del suo inserendo altri due centrali e togliendo anche una punta, risultato tutti bassi ad attendere e il paradosso: pareggio del Brescia e dopo due minuti addirittura rigore ed espulsione di uno sciagurato Cordoba.
Ci pensa Julio Cesar a tenere il pareggio, il primo in Campionato della nuova gestione Leonardo, peccato che non serve a nulla, domenica saremo a meno sette dalla capolista ormai involata verso il tricolore...che delusione, ma come si fa a non chiudere una gara così?

Marcatori: 18' Eto'o, 84' Caracciolo.

Brescia: 1 Arcari, 5 Zebina, 6 Bega, 2 Zoboli, 15 Zambelli (61' 7 Eder), 33 Koné, 8 Vass (83' 36 Lanzafame), 56 Hetemaj, 28 Berardi (25' 3 Daprelà), 32 Diamanti, 9 Caracciolo.
A disposizione: 22 Sereni, 16 Mareco, 17 Baiocco, 18 Possanzini.
Allenatore: Giuseppe Iachini.

Inter: 1 Julio Cesar, 13 Maicon, 6 Lucio (65' 2 Cordoba), 15 Ranocchia, 55 Nagatomo (78' 23 Materazzi), 4 Zanetti, 5 Stankovic, 27 Pandev, 10 Sneijder, 9 Eto'o, 7 Pazzini (70' 14 Kharja).
A disposizione: 12 Castellazzi, 17 Mariga, 20 Obi, 29 Coutinho.
Allenatore: Leonardo.

Ammoniti: Daprelà, Zebina, Caracciolo, Maicon, Konè, Hetemaj.

Espulsi: Cordoba, Caracciolo.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari