Quando la fede si colora

27/11/10

Agli ottavi

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, anche se la stampa, le tv e quant'altro continuano a tirarci fango se non di più per cercare di minare la stabilità interna alla squadra.
Qualificati agli ottavi con una gara d'anticipo, in un match giocato con grande intensità e soprattutto cuore, una gara che doveva concludersi con un risultato ancor più rotondo, basti pensare alle circa trenta conclusioni (alcune a dir poco clamorose) nerazzurre contro le sole cinque degli olandesi.
Tra i migliori lo zoccolo duro che ha letteralmente trascinato la squadra alla vittoria: Stankovic, Cambiasso, Cordoba e Zanetti.
La nota più positiva è stata vedere i nostri correre lasciandomi con un dubbio: è finalmente segno di una condizione fisica in miglioramento oppure è stata solo paura o importanza dell'appuntamento che non si poteva assolutamente mancare? A breve dovute risposte.

INTER-TWENTE 1-0 (0-0)

Marcatori: 55' Cambiasso.

Inter: 12 Castellazzi, 2 Cordoba, 6 Lucio, 23 Materazzi, 4 Zanetti, 5 Stankovic, 19 Cambiasso, 88 Biabiany (80' Santon), 10 Sneijder (87' Nwankwo), 9 Eto'o, 27 Pandev (91' Biraghi).
A disposizione: 21 Orlandoni, 8 Thiago Motta, 48 Crisetig, 57 Natalino.
Allenatore: Rafael Benitez.

Twente: 13 Mihaylov, 15 Rosales, 4 Wisgerhof, 19 Douglas, 34 Leugers (80' Buysse), 8 Janssen, 6 Brama, 10 Ruiz, 9 De Jong, 22 Chadli, 21 Janko (70' Landzaat).
A disposizione: 1 Boschker, 14 Parker, 27 Vujicevic, 34 Schimpelsberger, 44 John.
Allenatore: Michel Preud'homme.

Ammoniti: Leugers, Cordoba, Lucio.

Arbitro: Stephane Lannoy (Francia).

Spettatori: 29.466.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari