Quando la fede si colora

03/06/10

Lo chiamavano Giacinto

La favola dolceamara di Facchetti, il terzino cannoniere.

Giacinto forever, un libro, un lungo viaggio nel Mondo di Facchetti la mitica leggenda nerazzurra, poco meno di 140 pagine senza nessuna immagine tranne quella in copertina.

Il nome Giacinto compare non solo nel titolo del libro ma anche in tutti i titoli dei dieci capitoli e c'è tutta la vita del Giacinto, è il fulcro di tutta l'opera; si ripercorre la sua vita dall'infanzia in oratorio con i primi passi verso il calcio via via fino alla sua tragica scomparsa.

Il nome Giacinto viene analizzato, non è un caso che come i nomi dei suoi compagni di squadra dell'epoca si tratta di un nome epico (gli Armando, Tarcisio, Aristide...), antichi guerrieri, coraggiosi...già dal nome si poteva facilmente capire che personaggio sarebbe diventato.
Eccoli di seguito i suddetti dieci capitoli:

1 Quando nascevano i Giacinti
2 Un Giacinto di successo
3 Giacinto, Helenio e Gioànn
4 Giacinto e la notte di Inter-Liverpool
5 Il capitano Giacinto
6 Giacinto Magno
7 Fiorisce un altro Giacinto
8 Il calcio di Giacinto e quello di Moggi
9 Giacinto presidente
10 Ciao papà Giacinto

Per ogni titolo compaiono anche dei sottotitoli, tutti che a contrasto cominciano con “...dove Facchetti...”, un esempio? Legato al capitolo 3 troviamo il sottocapitolo: “dove Facchetti segna tanti gol e fa litigare Brera e Herrera”, per quella disputa tra il giornalista e l'allenatore per il collocamento in campo dell'asso nerazzurro, ritenuto un terzino sinistro dal mister mentre il giornalista lo voleva centravanti proprio per i numerosi gol che realizzava.

Un libro completo, con aneddoti, racconti e testimonianze, senza dimenticare alcune interviste storiche di Giacinto stesso, come quelle da precursore dei tempi nei confronti di Moggi, Giraudo & Co., contro cui si era sempre schierato apertamente, anzi non precursore (calciopoli doveva ancora scoppiare), bensì già addentro al problema del calcio italiano, aveva già visto e capito tutto, ma nessuno gli credeva...questi spaccati, pur avendoli vissuti me li ero dimenticati, comunque sia anche tutte le sue proteste, le sue prese di posizione sono sempre state fatte con la massima signorilità, quella che ha contraddistinto tutta la sua vita, uno stile unico e ineguagliabile, riconosciuto e stimato in tutto il Mondo.

La storia affascinante di Facchetti è tutta da vivere e godersi dalla prima all'ultima pagina, anche nelle pagine più strazianti della fine, la triste fine, concludendo poi con un breve ricordo da parte dei quattro figli.

Libro da conservare con cura, libro che celebra il mito Facchetti, ma che lo rende anche più umano agli occhi di tutti, non c'era solo il calciatore, ma anche l'uomo...sapevate che dopo la fine della carriera intraprese con successo (neanche a dirsi) l'attività di assicuratore?

Autore: Massimo Arcidiacono
Editore: Melampo
Anno di pubblicazione: 2007

Share:

0 commenti:

Post più popolari