Quando la fede si colora

27/03/10

Chi la dura la vince: ROMA-INTER 2-1 (1-0)

Il big match del Campionato va alla Roma, che sia la gara decisiva verso il titolo? Se dovessimo verificare il calendario delle tre pretendenti, la Roma ha decisamente quello più favorevole, almeno sulla carta, siamo ancora in testa, ma la nostra testa dov'è?
La gara è stata una partita scialba, poche occasioni e tutte frutto di errori più che di giocate, alla fine ha vinto chi ha messo un po' più di grinta, mi aspettavo una Roma migliore, anche se alla fine chi fa festa sono loro.
Abbiamo interpretato la gara alla solita maniera pre-Champions, un po' così, molli, deconcentrati, il nostro primo tiro in porta al 42' minuto con Samuel che di testa ha colpito la traversa, non che la Roma avesse fatto di meglio, solo uno sciagurato Julio Cesar era riuscito a mandarla in vantaggio su di un colpo di testa innocuo.
La ripresa la squadra si è presentata più vogliosa (non che ci volesse molto!), prima è pervenuta al pareggio con il solito Milito che già aveva colpito un palo, poi nel momento migliore si è fatta superare in azione di contropiede; la mazzata che ha in pratica chiuso la partita, anche se nel recupero ancora Milito ha colpito un altro palo clamoroso.
Alla fine chi ha fatto meno errori ha portato a casa i tre punti, impensabile che una squadra in cui giocano i nostri ex giocatori come Pizarro e Burdisso (tra l'altro ancora di proprietà nerazzurra essendo in prestito) sia riuscita a batterci; che dire finisce la nostra corsa allo Scudetto? Probabile, se poi consideriamo che nella prossima gara avremo fuori Maicon, Zanetti, Eto'o e Lucio squalificati (che strano vero i cartellini sono stati ancora una volta quasi tutti di marca nerazzurra!!!), non c'è da stare allegri, anche se va detto che il nostro girone di ritorno è a dir poco pietoso, comunque se dovessimo regalarlo come stiamo facendo certo meglio alla Roma.
Due ultime note, i primi due gol sono irregolari: Burdisso commette fallo su Cambiasso e Milito in inizio azione è in chiaro fuorigioco, ma alla fine considerando il risultato sono ininfluenti; la seconda nota annuncia la fine del record di Capitan Zanetti, che ammonito termina alla 137° gara consecutiva le presenze in campionato; è comunque un vero record, cominciato il 28 ottobre 2006 durante il derby di andata con il Milan, vinto per 3-4 dall'Inter di Roberto Mancini e proseguito fino ad oggi senza mai un assenza.
Aspettiamo e vedremo.

Marcatori: 17' De Rossi, 66' Milito, 73' Toni.

Roma: 27 Julio Sergio, 77 Cassetti, 29 Burdisso, 4 Juan, 17 Riise, 20 Perrotta, 7 Pizarro, 16 De Rossi (74' 33 Brighi), 94 Menez (48' 11 Taddei), 30 Toni, 9 Vucinic (84' 10 Totti).
A disposizione: 32 Doni, 5 Mexes, 22 Tonetto, 19 Baptista.
Allenatore: Claudio Ranieri.

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 4 Zanetti, 5 Stankovic (59' 27 Pandev), 19 Cambiasso (77' 26 Chivu), 8 Thiago Motta (77' 7 Quaresma), 10 Sneijder, 22 Milito, 9 Eto'o.
A disposizione: 1 Toldo, 2 Cordoba, 23 Materazzi, 11 Muntari.
Allenatore: José Mourinho.

Ammoniti: Menez, Samuel, Zanetti, Thiago Motta, Lucio, Perrotta, Maicon, Eto'o, Brighi, Chivu.

Arbitro: Emidio Morganti (Ascoli Piceno).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

3 commenti:

Vincenzo ha detto...

La roma ha avuto un culo pazzesco e anche un arbitro che ha fatto il suo gioco. Ora pensiamo alla champions.

UN saluto, Vincenzo.

C'èSolol'Inter ha detto...

Una analisi corretta la tua Orgoglio, certo che abbiamo fatto due regali pazzeschi e abbiamo ottenuto in cambio la sfortuna di colpire tre pali.
Meritavamo di più, ma non perdo le speranze, sono fiducioso tanto quanto lo ero prima!
FORZA INTER!!!
Un saluto Nerazzurro
C'èSolol'Inter!!!|ilblog

arrgianf ha detto...

Dei cartellini l'ho fatto notare anche io e a Palermo è stato peggio!!! Non è giusto, è assurdo come ci stanno trattando, devono per forza farci perdere :(

Post più popolari