Quando la fede si colora

20/02/10

La diga tiene: INTER-SAMPDORIA 0-0

E' a dir poco imbarazzante parlare della partita da poco conclusa, un punto che ci fa male, ma per come è venuto un punto che ci fa molto bene; basti pensare che dal minuto 38' l'Inter era già ridotta in 9, in sette minuti il Signor Tagliavento ha confezionato l'espulsione dei due centrali nerazzurri Samuel e Cordoba...forse in quei sette minuti al massimo ci stavano giusto due gialli per i nostri centrali, ma in totale, non a testa...
Ma va be', abbiamo assistito all'ennesima prova dei leoni nerazzurri.
La partita prima della baraonda non era stata granché, i doriani si chiudevano bene e noi non è che imbastissimo chissà quale azione, la mia prima impressione è stata quella di essere già con la mente al Chelsea.
Il paradosso di tutto il match è stato che la Sampdoria con due uomini in più (Pazzini è stato espulso solo nel finale dell'incontro, nonostante già nel primo tempo si era reso protagonista di un fallo su Lucio a gioco fermo con cui aveva rimediato solo un misero giallo) non ha mai impensierito in nessun modo Julio Cesar, veramente ridicoli, di contro abbiamo assistito ad un autentico miracolo di Storari su Eto'o (anche se l'errore del nostro 9 è stato incredibile) ed in complesso si è resa comunque più pericolosa la nostra Beneamata.
Un punto che ci fa male, ma attenzione a questi continui torti arbitrali, continuano a sommarsi, e dire che si dice sempre che la Capolista è favoriata.
In ultimo un encomio al pubblico nerazzurro, che ha incitato dal primo all'ultimo minuto l'Inter, mettendo in scena sul finire del primo tempo (all'ennesimo torto arbitrale) la prima panolada tutta italiana, una protesta tipica spagnola a base di sventolio di fazzoletti bianchi; un vero spettacolo, giù il cappello.
Domani i nostri nemici potrebbero essere ancora più vicini, a tempo debito respingeremo gli assalti e..FORZA INTER!!!

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 2 Cordoba, 25 Samuel, 4 Zanetti, 5 Stankovic, 19 Cambiasso, 11 Muntari (35' Lucio), 10 Sneijder (81' Thiago Motta), 22 Milito (71' Pandev), 9 Eto'o.
A disposizione: 1 Toldo, 7 Quaresma, 15 Krhin, 17 Mariga.
Allenatore: José Mourinho.

Sampdoria: 30 Storari, 8 Zauri, 28 Gastaldello, 6 Lucchini, 3 Ziegler, 77 Semioli (84' Padalino), 17 Palombo, 8 Poli (79' Tissone), 18 Guberti (56' Mannini), 10 Pazzini, 9 Pozzi.
A disposizione: 21 Guardalben, 5 Accardi, 13 Rossi, 11 Scepovic.
Allenatore: Luigi Del Neri.

Ammoniti: Pozzi, Samuel, Cordoba, Pazzini, Eto'o, Lucchini.

Espulsi: Samuel, Cordoba, Pazzini.

Arbitro: Paolo Tagliavento (Terni).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

4 commenti:

sfrenzychannel ha detto...

Partita subito in salita, brutta e molto nervosa. Come ho scritto nel mio articolo, è un punto che vale come una vittoria. Dobbiamo imparare a mantenere i nervi saldi, anche se le decisioni arbitrali ci sfavoriscono. Questo comportamento è un segno di forza e troppo spesso pecchiamo. Pazienza. Le avversarie si avvicinano ma noi dobbiamo pensare a mercoledì. Forza Inter. :)

Un caro saluto a tutti.

LeNny.

Vincenzo ha detto...

Ormai si può parlare di complotto! Stiamo subendo errori arbitrali assurdi giornata dopo giornata mentre le altre risalgono la classifica con una marea di favoritismi! Non è accettabile!

4EverInter ha detto...

L'arbitro ha fatto il suo dovere,mi dispiace dirlo ma é cosí !Poteva essere meno severo con Cordoba...e molto piu´severo con certi giocatori della Samp come Pozzi o Pazzini.
Non aver usato lo stesso metro di giudizio é l'unica cosa che posso rimproverare a Tagliavento!

arrgianf ha detto...

Mazzarri diceva di stare zitti perchè siamo primi, ma con i torti arbitrali abbiamo perso 6 punti in tre gare! Potevamo stare tranquillamente a +mille e dedicarsi solo alla Champions e invece no :(

Post più popolari