Quando la fede si colora

09/12/09

Missione compiuta: INTER-RUBIN KAZAN 2-0 (1-0)

Alla fine è andata come doveva andare, si doveva vincere ed il risultato non fa una piega, un gol per tempo...ma nel mezzo che paura.
La tensione è stata palpabile fin dal primo minuto, i russi non avevano nulla da perdere, anzi tutto da guadagnare, non è un caso che a parte una bella giocata con tiro debole di Balotelli, il primo tiro in porta nerazzurro è giunto al 30esimo minuto ed è stata la rete del vantaggio con Eto'o.
I russi, forse non particolarmente dotati tecnicamente hanno continuato a giocare con lo stesso spirito, molto uniti e compatti; chi si aspettava che saltato il bunker, sarebbe stata una gara in discesa ha dovuto ricredersi.
C'è stato da soffrire anche ad inizio ripresa, schierati con il tridente fin dall'inizio, in fase difensiva abbiamo necessariamente concedere qualcosa agli avversari, finché Balotelli ha chiuso il match con una punizione capolavoro dai 25-30 metri.
Da quel momento l'incontro è terminato ed abbiamo rischiato di dilagare, ma sarebeb stato troppo.
Il cuore dell'Inter va agli Ottavi di Finale di Champions League classificandosi seconda nel girone dei Campioni in carica, quel cuore che ha permesso di soffrire nel momento difficile per poi esplodere nella fase di tranquillità, un cuore che ha il volto ancora una volta di Zanetti schierato a sinsitra e tornato improvvisamente giovane ed imprendibile, di Cordoba entrato a freddo per sostituire l'infortunato Samuel e capace di non sbagliare nulla, di Stankovic solito lottatore indomito.
Ma oltre al cuore basilare in questa serata ecco la classe a fare mix di Balotelli e Sneijder...ma forse alla fine andrebbero nominati tutti; ed ora appuntamento al 18 dicembre, data del sorteggio degli Ottavi (Arsenal, Bordeaux, Chelsea, Manchester United, Real Madrid e Siviglia, tra queste, le prime dei gironi uscirà l'avversario).
In ultimo una speranza, che gli infortuni di Samuel, Stankovic e forse Balotelli non siano gravi e che possano tornare a disposizione il più presto possibile.

Classifica Finale Gruppo F
Barcellona 11
Inter 9
Rubin Kazan 6
Dinamo Kiev 5

Marcatori: 31' Eto'o, 64' Balotelli.

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel (15' 2 Cordoba), 4 Zanetti, 5 Stankovic (52' 19 Cambiasso), 8 Thiago Motta, 10 Sneijder, 45 Balotelli (76' 11 Muntari), 9 Eto'o, 22 Milito.
A disposizione: 1 Toldo, 14 Vieira, 23 Materazzi.
Allenatore: José Mourinho.

Rubin Kazan: 77 Ryzhikov, 9 Salukvadze, 24 Popov, 4 Cesar Navas, 19 Kaleshin, 7 Semak, 42 Murawski, 16 Noboa (81' 5 Bystrov), 15 Ryazantsev (84' 23 Baliaykin), 10 Dominguez, 61 Karadeniz (74' 88 Kasaev).
A disposizione: 29 Revishili, 3 Ansaldi, 32 Gorbanets, 6 Sibaya.
Allenatore: Kurban Berdiyev.

Ammoniti: Murawski, Cesar Navas, Balotelli, Lucio.

Arbitro: Pieter Vink (Olanda).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione delle immagini.
Share:

1 commenti:

arrgianf ha detto...

fino al 30° avevano fatto pochissimo, e infatti mi ricordo di aver pensato a partite come Manchester o Barcellona del ritorno dove un'azione offensiva non siamo riusciti a costruirla.

Post più popolari