Quando la fede si colora

22/08/09

Un caro saluto a Burdisso

Burdisso Nicolas Andres è ufficialmente un giocatore della Roma. Un vero peccato!
Il forte difensore argentino, classe 1981 (solo 28 anni), lascia l'Inter dopo cinque splendidi anni (maglia numero 16, dopo che i primi due anni aveva indossato il numero 3, ritirato dalla società in occasione della scomparsa di Facchetti), in cui ha collezionato 139 partite con 8 reti realizzate (alcune delle quali veramente importanti e decisive), vincendo 4 Scudetti (2005/06, 2006/07, 2007/08 e 2008/09), 2 Coppa Italia (2004/05 e 2005/06) e 3 Supercoppa Italiana (2005, 2006 e 2008), arricchendo così un palmares che negli anni al Boca Junior l'aveva portato a vincere tutto quello che poteva vincere (Coppa Intercontinentale 2003 contro il Milan compresa).
Forse l'Inter avrebbe fatto meglio a tenere un giocatore che sa districarsi bene in qualsiasi ruolo difensivo e addirittura a centrocampo, un calciatore mai polemico che ha sempre saputo accettare le decisioni dell'allenatore, facendosi trovare pronto in ogni situazione in cui è stato impiegato; probabilmente paga quella fama di cattivo creatasi anche a causa di quella rissa scoppiata a Valencia, rissa per altro scaturita dal provocatore con insulti alla figlia del buon Nicolas, da poco ristabilitasi da una grave malattia (per la cronaca Burdisso rimase assente dai campi quasi un anno per stare vicino alla figlia, chiese addirittura la rescissione del contratto all'Inter, ma Moratti e tutta la società rimasero ben stretti a lui).
Ripeto, io me lo sarei tenuto (ma se non rientra nei piani del mister...), un'ottima riserva con esperienza, inserito alla grande nel complesso nerazzurro; per la cronaca va alla Roma in prestito (scadenza contratto nerazzurro 30 giugno 2011).
Arrivederci e buona fortuna.
Share:

2 commenti:

Laura ha detto...

Io non ho ancora ben capito perchè Mou ci stia mettendo tanto impegno per smembrare una squadra che ai tifosi ha dato così tanto. Che tema un nuovo anno di confronti e paragoni con l'Inter di Mancini?

Orgoglio nerazzurro ha detto...

Può essere, l'anno passato del resto han detto che aveva vinto grazie alla squadra ed al modulo composti da Mancini...poi, qualche partenza era logica, scontata e doverosa...
Ciao.

Post più popolari