Quando la fede si colora

08/08/09

Lazio-Inter 2-1 (0-0)

Clamoroso a Pechino: Lazio 2 Inter 1; il primo titolo stagionale sfugge così alla squadra nerazzurra a favore dei laziali.
E' inutile accampare scuse del tipo il gran caldo; la cessione di Ibrahimovic (ha disputato tre finali di Supercoppa Italiana senza mai dare segni di vita) soprattutto considerato che senza di lui la squadra nerazzurra ha disputato un buon match giocando a calcio; la mancanza del famoso trequartista, per dirla tutta nel primo tempo forse mancava qualcuno che accendesse la scintilla, ma nella ripresa questa assenza non si è notata; ed il ritardo di condizione (forse l'unica plausibile); la verità è solo una: chi sbaglia paga e la Lazio ha sbagliato meno.
Il primo tempo è stata una partita soporifera, pochi tiri in porta, giusto uno per parte e tanto gioco a centrocampo con netta prevalenza nerazzurra; è l'Inter che conduce il gioco con la Lazio in attesa.
Da segnalare un paio di ottimi interventi dl portiere della Lazio Muslera su tiri di Stankovic e colpo di testa di Lucio su azione di calcio d'angolo.
La ripresa sembra che l'Inter voglia giocarla nella metà campo biancazzurra: 15 minuti di ottimo calcio contornato da conclusioni a ripetizione, su cui il giovane portiere laziale continua la sua serata magica: Muntari da lontano; Stankovic due volte di fila; Milito anch'esso due volte, fino all'errore clamoroso di Eto'o: un difensore sbaglia il passaggio al portiere, lui lo anticipa, lo scarta e da posizione angolata manda il diagonale fuori a porta vuota.
E' sicuramente il momento migliore dell'Inter e segna la Lazio: punizione dal limite, Julio Cesar no trattiene e Matuzalem è il più lesto, altra ribattuta del portiere nerazzurro, ma il pallone colpisce il volto ancora del laziale terminando in rete.
Tre minuti e la Lazio piazza il colpo del ko: Inter sbilanciata alla ricerca del pareggio, lancio in contropiede per Rocchi sul filo del fuorigioco, che approfitta della mancata posizione di Chivu, dell'errore nella diagonale di Zanetti e beffa dal limite dell'area Julio Cesar un po' fuori posizione con un preciso pallonetto.
L'Inter ricomincia a giocare e le occasioni per pareggiare o addirittura vincere ci sarebbero tutte: Vieira, Eto'o e Balotelli sbattono ancora su Muslera...poi al 72' il match si riapre: Balotelli conquista palla e la offre splendidamente ad Eto'o, che entra in area da sinistra e spara un siluro sotto la traversa di sinistro.
Prima della fine c'è ancora tempo per le occasioni di Suazo, Eto'o e Milito a cui viene annullata una rete perché sulla traiettoria Eto'o era in posizione irregolare.
Finisce così a favore della Lazio, peccato perché in pratica si è giocato ad una sola porta, i romani sono rimasti sempre sulle loro in attesa del contropiede vincente e così è stato, determinanti gli errori nerazzurri apparsi indietro di condizione in molti uomini chiave.
Un'ultima annotazione: nella Lazio ha esordito Julio Cruz, peccato vederlo così ostile verso i suoi ex compagni, si vede che cercava una rivincita particolare...veramente brutto.
Non so se la sconfitta mi fa più male perché era la prima ufficiale o il fatto che fosse il primo trofeo stagionale, che tra l'altro ci avrebbe portato in cima all'Albo della manifestazione che ancora recita:
Milan 5
Inter 4
Juventus 4
Lazio 3 (tra l'altro le ultime due vinte contro di noi...)
...

Marcatori: 63' Matuzalem, 66' Rocchi, 72' Eto'o.

Lazio: 86 Muslera, 2 Lichtsteiner, 13 Siviglia, 87 Diakitè, 11 Kolarov; 32 Brocchi, 33 Baronio (53' 6 Dabo), 5 Mauri (80' 25 Cribari), 8 Matuzalem, 9 Rocchi (72' 74 Cruz), 10 Zarate.
A disposizione: 1 Bizzarri, 26 Radu, 7 Eliseu, 17 Foggia.
Allenatore: Davide Ballardini.

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 6 Lucio, 26 Chivu, 4 Zanetti, 11 Muntari (84' 18 Suazo), 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta (69' 45 Balotelli), 5 Stankovic (69' 14 Vieira), 22 Milito, 9 Eto'o.
A disposizione: 12 Toldo, 2 Cordoba, 16 Burdisso, 39 Santon.
Allenatore: José Mourinho.

Ammoniti: Muntari, Matuzalem, Chivu, Maicon.

Arbitro: Emidio Morganti (Ascoli Piceno).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari