Quando la fede si colora

30/08/09

Fuochi d'artificio: MILAN-INTER 0-4 (0-3)


Anche il più ottimista e fiducioso degli interisti non avrebbe potuto immaginare uno scenario del genere, specie dopo l'1-1 di domenica scorsa contro il Bari, eppure Milan-Inter 0-4.
Spettacolo allo stato puro ed un risultato chiaro e lampante che parla da solo, non c'è stata partita ed in campo esisteva solo la squadra dai colori nerazzurri.
Per dovere di cronaca va detto che nei primi dieci – quindici minuti il Milan ha cerato di giocare, vivacchiando sugli errori di Lucio, due buchi incredibili a cui i suoi compagni hanno saputo rimediare bene; poi l'Inter ha ripreso il pallino del gioco e via, e che gioco, scambi di prima in velocità, tiri e quant'altro, ed il Milan si è squagliato. A questo punto non è chiaro se è stata l'Inter ad essere stratosferica, oppure troppo scarso il Milan agevolandoci il compito, certo che è stato un piacere immenso, peccato che i nerazzurri non abbiano insistito, tutte le volte che si affacciavano verso l'area del Milan era una chiara occasione da rete.
Anche dare voti è apparso un discorso difficile: il centrocampo meraviglioso che ha permesso la vittoria, con Stankovic davanti alla difesa, capace di timbrare anche il cartellino dei marcatori, con uno dei suoi gol da derby: sberla da 25/30 metri all'incrocio; Thiago Motta sempre pronto ad inserirsi e far girare palla, non a caso ha aperto il derby (speriamo l'infortunio non sia grave); Zanetti riportato a centrocampo a dar manforte; ed infine il debuttante e che debuttante, Sneijder, mai un allenamento con i compagni, ma con le idee già chiare, tiri (almeno cinque e meritava la rete), passaggi e un continuo proporsi a sostegno di tutti.
La vittoria ha anche i nomi di Samuel e Maicon tornati spettacolari, ovvero come li conosciamo bene e Milito, non solo un centravanti, ma tanto movimento e immarcabile per i difensori rossoneri.
Di contorno Julio Cesar mai impegnato, Chivu sulla fascia leggermente indietro di condizione, ma anch'esso positivo ed Eto'o più in palla che nelle uscite precedenti.
Come detto non c'è stata partita, vero che il Milan è stato ridotto in dieci a pochi minuti dalla fine del primo tempo (decisione senza scampo), ma già si era in largo vantaggio.
Peccato questa partita sia finita, la partita perfetta, ma voltiamo pagina, già la prossima avversaria sarà più difficile del Milan, ma questa è un'altra storia, godiamoci ancora questa serata.

Marcatori: 29' Thiago Motta, 36' Milito (rig.), 46' Maicon, 67' Stankovic.

Milan: 30 Storari, 15 Zambrotta, 13 Nesta, 33 Thiago Silva, 18 Jankulovski, 8 Gattuso, 21 Pirlo, 18 Flamini (46' 10 Seedorf), 80 Ronaldinho (64' 11 Huntelaar), 7 Pato, 22 Borriello (46' 23 Ambrosini).
A disposizione: 31 Roma, 5 Onyewu, 9 Inzaghi, 20 Abate.
Allenatore: Leonardo.

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 26 Chivu, 4 Zanetti, 5 Stankovic, 8 Thiago Motta (60' 11 Muntari), 10 Sneijder (73' 14 Vieira), 22 Milito (79' 45 Balotelli), 9 Eto'o.
A disposizione: 1 Toldo, 2 Cordoba, 18 Suazo, 39 Santon.
Allenatore: José Mourinho.

Ammoniti: Flamini, Samuel, Gattuso, Chivu.

Espulso: Gattuso.

Arbitro: Nicola Rizzoli (Bologna).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione delle immagini.
Share:

0 commenti:

Post più popolari