Quando la fede si colora

01/05/09

Aspettando Inter-Lazio

Nell'anticipo della 34^ (15a di ritorno) giornata di Campionato, l'Inter allo Stadio Meazza di Milano alle ore 20,30 ospiterà la Lazio, per la cui gara Mourinho ha convocato i seguenti 20 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 16 Nicolas Burdisso, 23 Marco Materazzi, 25 Walter Samuel, 26 Christian Chivu, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 7 Luis Figo, 11 Luis Jimenez, 14 Patrick Vieira, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 9 Julio Ricardo Cruz, 18 Hernan Crespo.

Mourinho ha recuperato qualche infortunato delle ultime uscite, ma perde per squalifica Stankovic e Balotelli (assenze entrambe pesanti), che vanno ad aggiungersi agli infortunati Maicon, Rivas e Bolzoni, mentre per scelta tecnica resta a casa Obinna.
La partita dopo l'ultima pessima giornata di campionato che ha visto avvicinarsi la seconda in classifica, giunta ora a sette lunghezze di distanza, non sarà sicuramente facile in quanto la Lazio è in un ottimo stato di forma e dotata di giocatori di una certa caratura (pur restando comunque inferiore al tasso tecnico dei nerazzurri), inoltre proprio perchè si viene da una settimana delicata, ci sarà da prestare la massima attenzione.
I media e non solo si augurano si possa ripetere un altro 5 maggio...poveri illusi, una squadra che ha perso la prima partita del girone di ritorno alla 14esima giornata, che ha perso tre partite in tutto il campionato, dovrebbe proprio avere un tracollo verso il basso andando a rovinare un'intera stagione nelle ultime cinque giornate.
Invece, già domenica sera vedrete che il distacco sarà incrementato, dovremo ringraziare come già l'anno scorso Walter Zenga ed il suo Catania (lo scorso torneo, all'ultima giornata bloccarono la Roma, anche se ad onor del vero avremmo vinto ugualmente), tra l'altro che caso che proprio in questa giornata Zenga sia stato squalificato...quando si dice il caso...pazienza a Zenga (che ha preparato comunque il match) andrà il nostro ringraziamento.
Tornando a noi, Mourinho è apparso piuttosto scocciato dalle ultime prestazioni di Santon (sia nei match che in allenamento), per cui ho è un modo per spronarlo a dare di più e fare meglio, oppure difficilmente lo troveremo nell'undici iniziale, che presumibilmente sarà: Julio Cesar in porta, Zanetti terzino destro e Maxwell sinistro, Chivu e Samuel difensori centrali, Vieira, Cambiasso e Muntari mediani di centrocampo, Ibrahimovic punta centrale con esterni Figo e Mancini, ovvero il suo tanto decantato 4-3-3.
Personalmente opterei per il più collaudato 4-4-2, con Cruz in coppia con Ibra, Zanetti spostato a centrocampo e Santon terzino destro...vedremo per quale soluzione opterà Mou, non dimentichiamoci che comunque ha a disposizione anche Crespo e torna in squadra anche Jimenez.
L'ultima cosa da dire è una sola, serve assolutamente una vittoria, per il morale, per i punti, per spezzare le reni alle o all'inseguitrice, per i tifosi e perchè no anche per la stampa...e chissà mai che dopo le critiche piovutegli addosso dopo Napoli, anche Ibra non si svegli un po' e dia un segno importante (preferisco non parlare di partita decisiva, o da vincere assolutamente, altrimenti come sempre lo svedese sparisce e la squadra certo non brilla), tra l'altro è in corsa per il titolo di capocannoniere del torneo, non sia mai che un ulteriore riconoscimento (forse l'unico a livello personale che potrà mai vincere) riesca a pungolarlo verso le reti avversarie.

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari