Quando la fede si colora

30/05/09

Aspettando Inter-Atalanta

38^ (19a di ritorno) giornata di Campionato, ultima della stagione 2008/2009, con l'Inter che alle ore 15 allo Stadio Meazza di San Siro affronterà l'Atalanta, per la cui gara Mourinho ha convocato i seguenti 21 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12, Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 13 Maicon, 16 Nicolas Burdisso, 25 Walter Samuel, 26 Christian Chivu, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 7 Luis Figo, 11 Luis Jimenez, 14 Patrick Vieira, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 9 Julio Ricardo Cruz, 18 Hernan Crespo, 45 Mario Balotelli.

Assenti: Obinna in Nazionale, Materazzi, Maxwell, Bolzoni e Rivas infortunati.
Di questi cinque giocatori, a sentire le cosiddette voci di mercato, il solo Maxwell farà ancora parte dell'organico della nuova stagione, per gli altri staremo a vedere.
Tra i rientri, importantissimo quello di Maicon, probabilmente in campo per 15 minuti o uno scampolo di partita; mentre i tre destinati alla tribuna dovrebbero essere Orlandoni, Burdisso e Mancini oppure Jimenez.
La partita sulla carta non significa nulla, i nerazzurri sono ormai CAMPIONI D'ITALIA 2008/2009, confermandosi per la quarta volta consecutiva, mentre i nerazzurri di Bergamo sono salvi e non in lotta per un posto in Uefa.
Però, secondo me l'Inter avrà più di un motivo per chiudere il torneo con un successo: ci sarà la consegna ufficiale del trofeo dello Scudetto 2008/2009; l'ultima a San Siro dell'annata da onorare al meglio; da vendicare il bruciante 3-1 dell'andata; Mourinho anche se non andrà in panchina, e per riconoscenza ci sarà lo staff in seconda (Bernazzani, Silvino, Rui Faria,...) tiene particolarmente all'imbattibilità del Meazza; Ibrahimovic ancora in lotta per il titolo di capocannoniere della Serie A; ed in ultimo, ma non come importanza, l'ultima partita ufficiale a calcio di Luis Figo, che a fine gara appenderà le scarpe al chiodo.
Come detto i motivi per fare bene ci sono tutti, e non è un caso che la formazione iniziale annunciata da Mourinho, sia pressoché l'undici tipo: Julio Cesar in porta, difesa con Zanetti terzino destro, Cordoba e Samuel centrali, Chivu terzino sinistro; Stankovic, Cambiasso e Muntari mediani di centrocampo, con Figo in appoggio agli attaccanti Ibrahimovic e Balotelli.
Vedremo se nel corso del match ci sarà spazio per salutare oltre a Figo anche altri ormai sicuri della partenza come Crespo (pare ormai fatta con il Genoa), e chi lo sa Cruz e Vieira; anche se solo da lunedì si potrà poi cominciare a parlare effettivamente di mercato (vero o presunto), intanto cominciamo a congedarci dal torneo appena onorato e soprattutto conquistato nel migliore dei modi.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari