Quando la fede si colora

02/04/09

Quei favolosi sette minuti

Un libro fantastico, circa 100 pagine per tutti i tifosi italiani (penso Interisti soprattutto) che in quel fantastico 25 Maggio 2005 hanno gioito per la conquista della Champions League da parte del Liverpool, o se preferite per la mancata conquista da parte del Milan.
Il libro dal formato ridotto, dai colori rossoneri, dopo una breve introduzione, comincia con una parte fantasiosa, in cui l’autore (interista) forse come la maggior parte dei tifosi nerazzurri sogna e si disegna scenari inimmaginabili con un’Inter vincente (chiaro che nel momento della scrittura l’Inter non è ancora tornata a vincere, anche se di lì a poco Mancini condurrà alla prima Coppa Italia e proseguirà…).
La celebrazione dell’incontro, un incontro mitico, si snocciola tra la radiocronaca di Carlo Pellegatti passando dall’esaltazione al dramma (arcifamoso cronista rossonero) e le sensazioni ed i commenti in diretta dell’autore del libro, andando dal primo minuto di gioco ai rigori: come dimenticare quella finale, il primo tempo in cui il Milan vinceva 3-0 per poi dopo soli 15 minuti (per la cronaca in sette minuti il Liverpool ha realizzato tre reti) della ripresa stare sul 3-3, andando a perdere poi ai rigori?
Proseguendo nella descrizione si arriva a dati prettamente statistici che portano ai dati del match, all’albo d’oro della competizione, il palmares delle due finaliste oltre che il loro percorso verso la finale stessa, e tra le cifre si possono trovare le pagelle degli sconfitti e 10 pagine di foto (tutte in bianco nero) dell’incontro (circa 25).
14 capitoli così elencati:

Introduzione di Susanna Marcellini
Intergasmi
Primo tempo
Secondo tempo
Tempi supplementari
Rigori
Il tabellino
Cronistoria della partita
Le pagelle dei vinti
Il cammino verso la finale
Albo d’oro
Palmares
Keta
Biografia

Prima di chiudere con la biografia dell’autore e le prime pagine del suo primo romanzo (Keta), si trovano anche gli inni ufficiali delle due compagini: You’ll never walk alone per gli inglesi e Sapore di sale di Gino Paoli per i rossoneri.
Non avrei mai pensato che qualcuno avrebbe potuto scrivere un libro su quella finale, complimenti a Davide Porru (l’idea non poteva che arrivare da un’Interista), che ci permette di tornare a gioire anche solo sfogliandolo.
Come detto un libro prettamente ironico e di celebrazione di quella splendida serata, nessuno vedendo l’andamento dell’incontro avrebbe scommesso in un Milan sconfitto, specie dopo il 3-0 del primo tempo, invece la giustizia divina ci ha dato ragione, la prima di una lunga serie, Milan sconfitto e Inter vincente di Coppa Italia e all’inizio di uno splendido ciclo; cosicché alla fine della serata tutti insieme ci ritrovammo a cantare quel motivetto arcinoto a tutti…Liverpool Liverpool Liverpool…

Autore: Davide Porru
Editore: La Riflessione
Anno di pubblicazione: 2006
Share:

2 commenti:

Davide Porru ha detto...

Grazie mille ma era doveroso farlo!!!

Davide

Orgoglio nerazzurro ha detto...

Grazie a Te per questa opera celebrativa dello sfacelo rossonero...e per essere passato a trovarmi.
Ciao.

Post più popolari