Quando la fede si colora

11/04/09

INTER-PALERMO 2-2 (2-0)

Delusione Inter, prima illude i tifosi con un primo tempo buono coronato da due reti e numerose occasioni lanciate al vento, poi nella ripresa si limita a controllare subendo due reti in tre minuti e chiudendo il match sul 2-2 finale, clamoroso.
Mourinho schiera Toldo tra i pali e conferma l’undici iniziale vittorioso ad Udine: difesa da destra a sinistra con Santon, Cordoba, Chivu e Maxwell; centrocampo con Zanetti, Cambiasso, Stankovic e Muntari; Ibrahimovic e Balotelli attaccanti.
E’ l’Inter che fa la partita, ed al 10’ minuto sbaglia un’occasione clamorosa, il Palermo stecca il fuorigioco ed Ibrahimovic si presenta tutto solo davanti al portiere ma sbaglia in modo pacchiano il pallonetto.
Passano soli cinque minuti e su cross da sinistra di Muntari, Balotelli lasciato tutto solo anticipa il portiere di testa e fa l’1-0 (15’ minuto).
E’ sempre e solo Inter, il Palermo fa la comparsa: Balotelli sbaglia il pallonetto come Ibra nei minuti iniziali; Stankovic in penetrazione ed il portiere blocca; Ibra sbaglia un diagonale a due passi dall’estremo difensore rosanero e si ripete poco dopo; al 34’ minuto Muntari ben lanciato in area salta l’uomo e viene abbattuto, ma l’arbitro nega il netto rigore; tre minuti dopo Ibra fa tutto da solo e da mestierante si conquista un rigore certo meno netto del precedente (l’arbitro compensa così l’errore precedente): palla sul dischetto e 2-0 di destro di Ibra stesso.
Il Palermo continua ad assistere e Balotelli fa ancora in tempo a sbagliate un’altra rete a tu per tu con il portiere ospite.
La ripresa comincia con l’Inter che continua a controllare l’incontro che appare senza storia, Ibra viene murato e Balotelli calcia dal limite di poco a lato un tiro a giro, siamo intorno al 10 minuto, in pratica le conclusioni nerazzurre terminano qui.
Sembra che l’incontro potrebbe finire così, invece i nerazzurri si smollano ulteriormente ed al 70’ minuto circa Cavani dal limite costringe Toldo al primo intervento dal match ad una difficile deviazione; è il segnale di sveglia dei siciliani.
72’ avanza Maxwell e perde palla malamente nella tre quarti di centrocampo palermitano, Cavani si lancia sulla fascia, Muntari si disinteressa di lui, che avanza, entra in area e in diagonale batte Toldo sul primo palo, un gol da oratorio.
Mourinho comincia ad avvertire scricchiolii pericolosi e inserisce Vieira per Balotelli (forse era meglio un punta per una punta); ma il Palermo perviene al pareggio: lungo cross da destra, Maxwell su fondo dalla parte opposta come spesso gli accade sbaglia la diagonale, Miccoli rimette in mezzo al volo dove Succi è più lesto di Chivu e batte Toldo da un passo. Incredibile a San Siro in tre minuti il Palermo fa due gol alla capolista.
Il tecnico portoghese corre ai ripari inserendo Crespo per Maxwell e Figo per Muntari, Zanetti arretra a terzino destro e Santon va sulla fascia sinistra, ma non succede più nulla, anzi ancora gli ospiti rischiano il colpo del clamoroso ko, mancando di poco il bersaglio grosso.
Dopo un primo tempo che si doveva concludere almeno sul 6-0 si conclude con un deludente 2-2, forse i punti immeritati di Udine si sono compensati oggi, peccato soprattutto per i tifosi accorsi numerosi (come voleva Mou, il primo colpevole del risultato), e che quest’anno a Milano hanno già visto pareggi con Genoa, Cagliari, Torino e Roma.

Marcatori: 15' Balotelli, 38' Ibrahimovic (rig.), 72’ Cavani, 75’ Succi.

Inter: 1 Toldo, 39 Santon, 2 Cordoba, 26 Chivu, 6 Maxwell (79’ 18 Crespo), 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 20 Muntari (79’ 7 Figo), 5 Stankovic, 45 Balotelli (74’ 14 Vieira), 8 Ibrahimovic,
A disposizione: 22 Orlandoni, 9 Cruz, 16 Burdisso, 25 Samuel.
Allenatore: José Mourinho.

Palermo: 32 Amelia, 16 Cassani, 24 Kjaer, 80 Carrozzieri, 42 Balzaretti, 8 Migliaccio (46’ 23 Bresciano), 11 Liverani (70’ 5 Bovo) 33 Nocerino (57’ 19 Succi), 30 Simplicio, 7 Cavani, 10 Miccoli.
A disposizione: 1 Ujkani, 4 Tedesco, 25 Savini, 90 Hernandez.
Allenatore: Davide Ballardini.

Ammoniti: Bovo, Stankovic, Succi, Chivu, Simplicio.

Arbitro: Carmine Russo (Nola).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione delle immagini.
Share:

0 commenti:

Post più popolari