Quando la fede si colora

22/04/09

Aspettando Inter-Sampdoria

Gara di ritorno della Semifinale di Coppa Italia con l'Inter che allo Stadio Meazza alle ore 20,45 affronterà la Sampdoria e per questa sfida Josè Mourinho ha convocato i seguenti 19 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 16 Nicolas Burdisso, 23 Marco Materazzi, 26 Christian Chivu, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 14 Patrick Vieira, 19 Esteban Cambiasso, 33 Amantino Mancini, 47 Renè Krhin .

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 9 Julio Ricardo Cruz, 18 Hernan Crespo, 21 Victor Obinna, 45 Mario Balotelli.

Assenti gli infortunati Maicon, Jimenez, Rivas e Bolzoni; l'ormai indefinibile Adriano (a questo punto non più definibile come assente); Samuel, Stankovic, Muntari e Figo lasciati a riposo precauzionale in vista di Napoli di domenica prossima (non hanno nulla, è un modo più elegante per dire turno di riposo!).
Che dire dopo la batosta dell'andata (3-0), raggiungere la finale di Roma da affrontare contro la Lazio fresca dell'aver eliminato la Juventus (a proposito, ai biancazzurri andrebbe fatto un monumento: nella stessa annata e competizione hanno eliminato sia Milan che Juve, grazie!), non è certo facile.
Questa squadra ci ha abituato a risultati impossibili ribaltando partite ormai date per perse, ma francamente vincere 4-0 non sembra possibile (basterebbe anche un 3-0 per raggiungere i supplementari), bisognerebbe ispirarsi al Liverpool vincente contro il Milan, dallo 0-3 del primo tempo al 3-3 fino al trionfo dei rigori.
Più che altro quello che potrebbe far pensare ad un approdo alla finale ormai persa, è il fatto che comunque domenica c'è un importante e difficile posticipo di Campionato a Napoli, e proprio in quest'ottica alcuni giocatori sono stati risparmiati ed esonerati dalla Coppa Italia.
Certo considerando l'avversario, l'impresa potrebbe anche starci, staremo a vedere, una cosa è certa: bisogna provarci, non mollare e soprattutto giocare credendoci, altrimenti si rischia un'ulteriore figuraccia, oltre al fatto che un conto è non qualificarsi, un altro quello di arrendersi prima di combattere o partire già sconfitti.
Mourinho dovrebbe schierare un'Inter d'attacco con il seguente undici iniziale: Toldo tra i pali, Santon, Burdisso, Materazzi e Maxwell (se recupera dall'influenza altrimenti Chivu) difensori, Zanetti, Cambiasso e Vieira a centrocampo con un tridente composto da Balotelli, Mancini ed Ibrahimovic; unica eccezione l'eventuale impiego di Cruz dal primo minuto al posto di Mancini.
Tra i convocati figura lo sloveno Krhin, un ottimo elemento, che probabilmente, qualunque sia il risultato dovrebbe riuscire ad esordire in prima squadra, non un traguardo, ma una rampa di lancio per un altro imporatnte elemento della primavera nerazzurra.
Ci vorrebbe un gol nei primi dieci minuti per rendere un po' più credibile l'impresa, chiudere sul 2-0 il primo tempo, mettendogli così una bella angoscia per la ripresa da chiudere poi in trionfo...sarebbe troppo? Io non credo.
Come detto non abbiamo più nulla da perdere, ragion per cui avanti tutta e Forza Inter.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

1 commenti:

C'èSolol'Inter ha detto...

E' obbligatorio provarci, poi vada come deve. Una partita da giocare senza ansie, liberi di divertirsi giocando al meglio delle proprie possibilità! Ciao
Sergio
C'èSolol'Inter!!!|ilBlog">

Post più popolari