Quando la fede si colora

23/03/09

INTER-REGGINA 3-0 (2-0)

Incontro tra la prima in classifica e l'ultima, pareva una gara scontata, leggendo il risultato non c'è niente di cui dubitarne, ma onore alla Reggina che non ha certo lasciato che l'Inter passeggiasse.
Mourinho assenze scontate schiera l'Inter con Julio Cesar in porta, Maicon, Rivas, Cambiasso e Santon difensori; Zanetti, Muntari, Stankovic e Mancini a centrocampo con Balotelli ed Ibrahimovic attaccanti.
Strano ma vero è della Reggina il primo tiro in porta al secondo minuto, ma Julio Cesar fa buona guardia e così al 6' minuto l'Inter è già in vantaggio: angolo di Balotelli, che sulla respinta recupera il pallone e appoggia in centro area per Stankovic, che di tacco smarca Cambiasso tutto solo davanti al portiere, che sull'uscita viene beffato con uno splendido pallonetto di destro.
Tre minuti e Mancini in percussione dalla fascia sinistra, entra in area e viene abbattuto dall'ultimo difensore: rigore, che al 10' minuto Ibrahimovic trasforma di destro nonostante il portiere indovini il lato di battuta.
2-0 al decimo minuto e gara finita, l'Inter amministra e la Reggina fa da comparsa per buona parte del primo tempo; i nerazzurri fanno gioco e partita, Ibra sbaglia un gol già fatto su assist di Balotelli, poi colpisce un gran palo con un siluro da fuori area; l'Inter crea e disfa a suo piacimento
, solo a tre minuti dalla fine il primo tiro della Reggina su cui Julio Cesar compie un vero miracolo; poco dopo Mancini abbandona il campo infortunato, al suo posto Obinna.
La ripresa comincia ancora con l'Inter a razzo verso il tre a zero, prima Stankovic con un tiro murato, poi al 58' Ibra realizza una rete spettacolare: Stankovic recupera palla a centrocampo e la porge allo svedese, che slaloma tra tre difensori ospiti e giunto al limite vedendo il portiere fuori dai pali lo beffa con un pallonetto morbido di sinistro.
Con la 19esima rete, il numero 8 nerazzurro raggiunge Di Vaio in cima alla classifica dei marcatori.
Julio Cesar effettua ancora due parate strepitose mantenendo inviolata la propria porta; entra Jimenez per Stankovic, ma dopo soli 13 minuti deve abbandonare il campo per l'ennesimo infortunio (al suo posto Maxwell), Balotelli e Muntari “rischiano” il poker e l'incontro termina 3-0.
Un'ottima Inter che mantiene a debite distanze le avversarie e prosegue la sua marcia verso il 17esimo scudetto.

Marcatori: 6' Cambiasso, 10' Ibrahimovic rig., 58' Ibrahimovic.

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 24 Rivas, 19 Cambiasso, 39 Santon, 4 Zanetti, 5 Stankovic (65' 11 Jimenez (78' 6 Maxwell)), 20 Muntari, 45 Balotelli, 8 Ibrahimovic, 33 Mancini (41' 21 Obinna).
A disposizione: 1 Toldo, 9 Cruz, 14 Vieira, 18 Crespo.
Allenatore: José Mourinho.

Reggina: 1 Puggioni, 3 Costa, 8 Barreto, 10 Cozza (74' 11 Ceravolo), 16 Valdez, 17 Barillà (67' 77 Sestu), 33 Santos, 35 Carmona, 40 Adejo (77' 19 Krajcik), 55 Lanzaro, 81 Brienza.
A disposizione: 26 Marino, 4 Cascione, 86 Stuani, 88 Di Gennaro.
Allenatore: Nevio Orlandi.

Ammoniti: Valdez, Barillà, Santon, Carmona.

Arbitro: Paolo Mazzoleni (Bergamo).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione delle immagini.
Share:

0 commenti:

Post più popolari