Quando la fede si colora

04/03/09

Aspettando Sampdoria-Inter

Semifinale di andata di Coppa Italia in programma a Genova allo Stadio Luigi Ferraris alle ore 20,45, con la Sampdoria che ospiterà l'Inter e per la cui gara Josè Mourinho ha convocato i seguenti 19 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 22 Paolo Orlandoni, 51 Vid Belec.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 13 Maicon, 23 Marco Materazzi, 24 Nelson Rivas.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 11 Luis Jimenez, 14 Patrick Vieira, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini.

Attaccanti: 10 Adriano, 18 Hernan Crespo, 21 Obinna, 45 Mario Balotelli.

Tante assenze in casa Inter: Julio Cesar e Figo a riposo per semplice turnover; Chivu, Samuel, Burdisso, Santon, Bolzoni e Ibrahimovic infortunati; Cruz per scelta tecnica.
Dal canto suo la Sampdoria dopo l'ottima vittoria in campionato contro il Milan, punta tutto sulla Coppa Italia (potrebbe essere un buon biglietto verso l'Europa) convocando tutti i suoi giocatori migliori, e darà vita ad una vera battaglia considerato che per loro è l'obbiettivo stagionale.
Staremo a vedere, Mourinho senza alcuni uomini chiave, dispone comunque di una rosa completa che può comunque ben figurare su ogni campo, proprio per questo non partiamo certo sconfitti in partenza, tutt'al più daremo vita ad un'ottima semifinale anche grazie alle polemiche che hanno circondato la viglia della gara, in queste situazioni in genere realizziamo incontri spettacolari.
Mourinho dovrebbe o potrebbe schierare Toldo tra i pali, Zanetti terzino destro (Maicon necessiterebbe di un po' di riposo dopo un annata di galoppate sulla fascia, poi magari sarà regolarmente in campo dal primo minuto), Maxwell terzino sinistro, con Materazzi e Rivas in centro alla difesa; a centrocampo Vieira, Cambiasso e Muntari, con Jimenez (oppure Mancini) dietro le punte nel ruolo di Stankovic (stesso discorso fatto in precedenza per Maicon, meglio farlo rifiatare); Balotelli e Crespo attaccanti.
E sarà proprio l'ultimo nominato il giocatore che realizzerà almeno una rete nel match, colui che ci spalancherà le porte della Finale, un vero professionista che sta attraversando un ottimo stato di forma.
Sarà partita vera, dura, difficile e che come sempre vedrà tutto il Mondo tifare contro l'Inter, nell'attesa di una caduta, nell'attesa di una figuraccia, invece confido proprio in queste “risorse” per fare risultato da capitalizzare poi nella gara di ritorno prevista in data 22 aprile.
A pelle, come sensazioni sono abbastanza tranquillo, e non mi preoccupano neppure le sparate di Josè contro tutto e tutti a difendere la squadra nerazzurra durante la conferenza pre-match, dichiarazioni che generalmente portano a “punizioni arbitrali”, portano a subire torti...nulla di tutto ciò, semmai quelli li attendiamo poi nella gara prevista sabato nell'anticipo di campionato.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari