Quando la fede si colora

15/03/09

Aspettando Inter-Fiorentina

Posticipo serale della 28^ giornata di campionato (9na di ritorno) con l'Inter che alle ore 20,30 allo Stadio Meazza ospiterà la Fiorentina, per la cui gara José Mourinho ha convocato i seguenti 20 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 6 Maxwell, 13 Maicon, 24 Nelson Rivas, 25 Walter Samuel, 26 Christian Chivu, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 7 Luis Figo, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini, 39 Francesco Bolzoni.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 10 Adriano, 18 Hernan Crespo, 45 Mario Balotelli.

Scorrendo la lista dei convocati si notano le assenze degli infortunati Cordoba, Burdisso, Materazzi e Jimenez; mentre per scelta tecnica restano in tribuna Vieira, Cruz ed Obinna.
Per cui dei 20 convocati solo due siederanno in tribuna, Orlandoni sicuro, mentre per il secondo scomodo posto in lizza sono Bolzoni e Mancini, personalmente manderei Figo.
Dopo l'uscita di scena dalla Champions, messi male in Coppa Italia (vedremo poi la semifinale di ritorno!), all'Inter non resta altro che tuffarsi e vincere lo scudetto, al momento attuale l'unico obbiettivo praticabile ed unico trofeo rimasto.
Mourinho sta già “pompando” su questo tricolore...speriamo solo che innanzitutto il 17esimo tricolore arrivi, poi che le parole del tecnico non siano un monito o un presagio che la squadra stia mollando il tutto, un po' come fece nella passata stagione. Inoltre e non da ultimo speriamo che Mourinho non porti “sfiga”nei suoi discorsi, ogni volta che parla poi si va a fondo...
Comunque sia la partita contro la Fiorentina è una delle più difficili, sia per la forza dell'avversario, che per il momento particolare, che per la imperfetta condizione di alcuni uomini nerazzurri.
Tra un dubbio e l'altro, il tecnico portoghese (tra l'altro accolto in malo modo dopo l'eliminazione: “Bluff lusitano, via da Milano”, questo lo striscione apparso ad Appiano Gentile) dovrebbe schierare Julio Cesar tra i pali, difesa tipo con Maicon, Samuel, Chivu e Santon; centrocampo altrettanto tipo con Zanetti, Cambiasso, Stankovic e Muntari; ed attacco con Balotelli in coppia con Ibrahimovic.
Come detto partita difficile, ma partita del riscatto, si deve vincere per poter tenere a distanza la seconda, e dare ancora una volta un chiaro segnale in ottica campionato.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari