Quando la fede si colora

16/02/09

Pagelle Inter-Milan

Cambiasso 7,5: il numero di palloni che riesce a recuperare sono ormai difficili da contare (spropositato), se poi si propone anche con giocate di classe e assist impeccabili diventa devastante.

Samuel 7: quando gioca sai già che dietro ci saranno pochi problemi, un vero muro, impeccabile.

Stankovic 7: sbaglia un gol già fatto, ma si riscatta alla grande realizzando il 2-0 e poi gioca con la solita grinta e la forma degli ultimi tempi.

Adriano 7: continua con una grande voglia in quello che sembra il suo ritorno, realizza l’1-0 in modo un po’ fortunoso, ma è vivo, tant’è che nella ripresa si permette il lusso di ridicolizzare Maldini in velocità…peccato sbagli il gol praticamente già fatto.

Julio Cesar 7: non ha colpe sul gol, uscite sempre precise ed un miracolo finale su Inzaghi che vale almeno quanto un gol; se concentrato è quasi da numero 1 al Mondo.

Maicon 7: …e non doveva giocare perché in imperfette condizioni, chissà sennò; la solita furia inarrestabile sulla fascia di competenza, tra l’altro suo l’assist per il gol di Adriano.

Zanetti 7: copre tutte le avanzate di Maicon, non sbaglia e non perde un pallone, ed è la solita sicurezza del centrocampo.

Santon 6,5: primo Derby ma non lo dimostra, resta calmo e gioca con grande sicurezza.

Chivu 6,5: gara perfetta con una sola sbavatura, lo spazio che lascia a Pato in occasione del gol della bandiera rossonera.

Muntari 6,5: finalmente non solo lavoro oscuro, recupera palloni preziosi e li offre in maniera strepitosa per gli attaccanti.

Ibrahimovic 6: non c’è niente da fare, nelle partite importanti tende spesso a scomparire, anche se ha corso e lottato su ogni pallone; è un fenomeno, ma dovrebbe diventare più incisivo anche e soprattutto in queste partite.

Vieira s.v.

Burdisso s.v.

Maxwell s.v.

Mourinho 7: “indovina” formazione, cambi (pressoché inesistenti), modulo, insomma nulla da dire; anzi se proprio si vuole guardare il “capello” dovrebbe insistere sulle conclusioni a rete, impossibile tenere in vita così il Milan, la partita andava chiusa prima.



Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

2 commenti:

Stefano L ha detto...

Se Adriano l'avesse messa dentro all'inizio del secondo tempo finiva tutto lì. Però a volte soffrire e vincere è anche meglio! ;-)

Orgoglio nerazzurro ha detto...

Sicuramente, del resto la sofferenza fa parte del nostro Dna...certo che anche vincere con un divario più ampio non avrebbe potuto che far piacere.

Post più popolari