Quando la fede si colora

16/02/09

INTER – MILAN 2-1 (2-0)

All’Inter il 270esimo Derby di Milano, in una gara spettacolare culminata con la meritata vittoria nerazzurra che, consolidano così anche il margine in classifica sui secondi, ora a 9 punti di distanza.
Mourinho recupera tutti e schiera una formazione abbastanza scontata: Julio Cesar in porta, difesa da destra a sinistra con Maicon, Chivu, Samuel e Santon (esordio nel Derby); Zanetti, Cambiasso, Stankovic e Muntari a centrocampo; Ibrahimovic ed Adriano (al rientro dai tre turni di squalifica) davanti.
Che partita sarebbe stata si è notato al 46esimo secondo di gioco: punizione da sinistra di Cambiasso e Ibrahimovic tutto solo davanti al portiere che di testa manda alto.
Quando l’Inter parte con questo piglio si può cominciare a stare tranquilli; sono in nerazzurri che fanno gioco e partita, mentre il Milan agisce in contropiede.
Sono tutte nerazzurre le occasioni, mentre i rossoneri trovano qualche occasione su cui Julio Cesar non ha problemi: tiro alto di Muntari; testa fuori di Adriano su calcio d’angolo; ed al 18’ la clamorosa palla gol, Cambiasso inventa un assist magnifico per Stankovic, che entra in area solo ma al momento del tiro a tu per tu con il portiere viene incredibilmente recuperato in angolo.
Si gioca a tutto campo da ambo i lati con occasioni velleitarie per entrambe le squadre fino al 29’ minuto: duettano Zanetti e Maicon sulla fascia destra, il brasiliano avanza ed effettua un preciso cross verso il centro area, dove Adriano dimenticato dalla difesa milanista fa l’1-0. Per dovere di cronaca Adri colpisce prima si testa poi di mano deviando in porta (personalmente avrei annullato per fallo di mano).
Ci si aspetta la reazione del Milan che invece rimane pressoché nulla, mentre la partita continua a farla l’Inter, che al 43’ minuto raddoppia meritatamente: punizione dalla fascia sinistra di Muntari, al limite dell’area Ibrahimovic spizzica di testa per Stankovic che in corsa entra in area e di destro conclude senza speranza per il portiere. Prima dell’intervallo ancora Stankovic conclude di poco alto dal limite dell’area.
Si riparte e dopo un minuto Adriano lanciato da Muntari, salta il difensore, entra in area e calcia di sinistro clamorosamente a lato il diagonale; tre minuti, azione identica, con Ibra che solo in area crossa (poteva tentare il tiro), ma il pallone è troppo lungo per Adriano.
Il Milan cerca di trovare la via della rete per riaprire il match, mentre l’Inter continua a sprecare il tap in del 3-0, ed la 55’ minuto Rosetti grazia Ambrosini, che già ammonito stende al limite volontariamente Maicon…vabbeh.
Dal 58’ al 61’ altre tre occasioni: Adriano diagonale dal limite a lato; Ibra da dentro area e splendida parata del portiere; da angolo di Maicon rovesciata volante di Adriano di poco alto.
E’ incredibile quello che i nerazzurri continuano a sbagliare, e non finisce qui: di seguito Muntari calcia alto da centro area; Adriano di testa appoggia solamente tra le mani del portiere; Maicon salta tutti e il diagonale di sinistro termina a lato di poco; Abbiati anticipa sulla tre quarti Maicon lanciato da Ibra.
Sembra un monologo nerazzurro, ma al minuto 71 il Milan con Pato, lasciato tutto solo riapre la partita, ed un minuto dopo Julio Cesar in uscita salva il risultato.
Quando l’Inter riprende il pallino del gioco diventa devastante: Adriano lanciato in velocità salta Maldini, entra in area e calcia in diagonale di sinistro, a dir poco incredibile il portiere rossonero riesce a deviare in calcio d’angolo; impossibile sbagliare tutti questi gol mantenendo pericolosamente aperta la partita.
Infatti Julio Cesar deve salvare prima su Pato, poi compiere la perla della serata con una parata miracolosa su Inzaghi che aveva calciato a colpo sicuro al 90’; sarebbe stata proprio una beffa.
L’arbitro sventaglia cartellini gialli solo a giocatori nerazzurri, ma il risultato finale dice in maniera unica ed inequivocabile Inter 2 Milan 1.
Complimenti a tutti i giocatori nerazzurri, ed un augurio, che tutte le partite possano essere disputate con la stessa grinta, tenacia, voglia…e chi più ne ha ne metta, di questo Derby.

Marcatori: 29' Adriano, 43' Stankovic, 71’ Pato.

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 25 Samuel, 26 Chivu, 39 Santon, 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 20 Muntari (88’ 6 Maxwell), 5 Stankovic (84’ 16 Burdisso), 8 Ibrahimovic, 10 Adriano (80’ 14' Vieira).
A disposizione: 1 Toldo, 2 Cordoba, 7 Figo, 9 Cruz.
Allenatore: José Mourinho.

Milan: 12 Abbiati,15 Zambrotta, 3 Maldini, 4 Kaladze (77’ 24 Senderos), 18 Jankulovski, 32 Beckham (56’ 9 Inzaghi), 21 Pirlo, 23 Ambrosini, 10 Seedorf, 80 Ronaldinho, 7 Pato.
A disposizione: 1 Dida, 5 Emerson, 19 Favalli, 77 Antonini, 84 Flamini.
Allenatore: Carlo Ancelotti.

Ammoniti: Ambrosini, Samuel, Cambiasso, Burdisso, Vieira, Chivu.

Arbitro: Roberto Rosetti (Torino).



Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione delle immagini.
Share:

0 commenti:

Post più popolari