Quando la fede si colora

01/02/09

Aspettando Inter-Torino

3a gara di ritorno del campionato (22^ giornata) con l’Inter che alle ore 15 allo Stadio Meazza ospita il Torino, per la cui gara Josè Mourinho ha convocato i seguenti 19 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 13 Maicon, 16 Nicolas Burdisso, 24 Nelson Rivas, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 7 Luis Figo, 11 Luis Jimenez, 19 Esteban Cambiasso, 33 Amantino Mancini, 77 Ricardo Quaresma.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 9 Julio Ricardo Cruz, 18 Hernan Crespo.

Ogni volta che c’è un incontro varrebbe la pena direttamente di aggiungere la lista dei non convocati con le motivazioni; nel nostro caso ce ne è di tutti i tipi: squalificati Adriano e Muntari; infortunati Samuel, Chivu, Materazzi, Vieira e Bolzoni; esclusi per scelta tecnica Dacourt, Balotelli e Obinna, con il primo e l’ultimo virtualmente sul mercato (data di chiusura 02/02/09, ovvero ancora due giorni, aspettiamo).
Mourinho dopo l’ottima prestazione di Catania ha solo la preoccupazione di far restare concentrata la truppa, motivarla e disporla in campo per poter ottenere il miglior risultato possibile, ovvero la vittoria.
Una vittoria che contro un Torino disperato (classifica a dir poco desolante) non può e non deve assolutamente mancare, vero che i granata verranno a Milano in cerca almeno di un punto e facendo una gara prettamente difensiva, non hanno alternative, anche se dalla loro potrebbe esserci la consapevolezza di non aver nulla da perdere giocando contro i primi della classe, il che, porta a giocare forse un po’ più tranquilli…ma l’Inter, assenze o non assenze oltre ad avere l’obbligo vittoria, ha tutte le carte ed i giocatori per centrare l’obbiettivo.
Squadra che vince non si tocca, quantomeno di solito si usa, Mourinho ci ha abituati per un motivo o per un altro a cambiare formazione ad ogni incontro…ebbene anche questa volta l’undici iniziale sarà diverso (Muntari squalificato) e dovrebbe essere composta da Julio Cesar tra i pali, Maicon, Cordoba, Burdisso e Santon difensori, Zanetti, Cambiasso e Stankovic a centrocampo, con Ibrahimovic accerchiato da Mancini e Quaresma.
Logico che i dubbi per la sostituzione di Muntari sono molteplici come le soluzioni a disposizione: confermato Cruz davanti (o Crespo) e centrocampo con un uomo a scelta tra Figo, Jimenez e perché no persino Maxwell.
Attendiamo con ansia nella speranza che la giornata possa essere nuovamente propizia come mercoledì scorso, del resto l’Inter vista all’opera a Catania è stata una vera squadra, quindi sperare è quantomeno lecito.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari