Quando la fede si colora

28/02/09

Aspettando Inter-Roma

Posticipo serale previsto allo Stadio Meazza di Milano con la Roma ospite dell’Inter alle ore 20.30 per la settima giornata di ritorno (26^ giornata) di campionato; il tecnico Josè Mourinho ha convocato i seguenti 19 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 13 Maicon, 16 Nicolas Burdisso, 23 Marco Materazzi, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 7 Luis Figo, 14 Patrick Vieira, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 10 Adriano, 45 Mario Balotelli.

L’Inter dovrà fare ancora a meno dei due centrali difensivi titolari, ovvero Chivu e Samuel ancora alle prese con degli infortuni, che dovrebbero essere sulla via della guarigione.
Invece per scelta tecnica Mourinho ha escluso: Rivas (disastroso in Champions), Jimenez, Bolzoni, Cruz (al tecnico non è piaciuto il suo approccio nei minuti finali della gara di Champions), Crespo ed Obinna.
Arriva la Roma, si dice decimata da infortuni, reduce da un’annata tutt’altro che positiva (almeno fin’ora) e probabilmente desiderosa di riscattare i tre smacchi nerazzurri stagionali (Supercoppa 8-7 ai rigori, Campionato 0-4, Coppa Italia 2-1).
Mourinho pare voglia stupire ancora una volta tutti rimescolando le carte ed addirittura il modulo iniziale, personalmente proseguirei imperterrito con il 4-4-2 e la formazione tipo (salvo infortuni), al massimo proverei Balotelli per Adriano…invece se effettivamente come appare lo schieramento dovrebbe essere improntato sul 4-3-3, l’undici iniziale dovrebbe comporsi di Julio Cesar portiere, Maicon, Cordoba, Materazzi e Santon difensori da destra a sinistra, Zanetti, Cambiasso e Stankovic a centrocampo, Ibrahimovic attaccante con Balotelli e a sorpresa Mancini.
Balotelli meriterebbe decisamente una chances in attacco, ma in uno schieramento come il 4-4-2 in cui farebbe coppia con il solo Ibrahimovic…vedremo cosa e come deciderà effettivamente il tecnico.
In ogni caso, modulo o non modulo, così come gli elementi che entreranno in campo, non sarà una formazione scarsa, anzi sulla carta la Roma non ha speranza…peccato che come ogni avversaria dell’Inter giocherà alla morte, lottando su ogni pallone, oltretutto, si tratta pur sempre della Roma, certo non l’ultima arrivata.
Comunque sia l’Inter deve mantenere elevata la concentrazione, ed utilizzare la stessa voglia e grinta dimostrata negli ultimi incontri per far suo il match, poi Ibra (e non è per essere scontati) sarà il caso che torni a segnare (sono tre partite che manca la marcatura), e soprattutto riesca anche nei match più pesanti.


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari