Quando la fede si colora

24/01/09

Aspettando Inter-Sampdoria

Posticipo della 1a giornata di ritorno di Campionato con l’Inter che alle ore 20,30 allo Stadio Giuseppe Meazza ospiterà la Sampdoria, per la cui gara Josè Mourinho ha convocato i seguenti 19 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 13 Maicon, 25 Walter Samuel, 26 Cristian Chivu, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 7 Luis Figo, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini, 77 Ricardo Quaresma.

Attaccanti: 9 Julio Ricardo Cruz, 10 Adriano, 18 Hernan Crespo.

Ecco la solita lunga lista degli esclusi, non a caso Mourinho ad inizio stagione voleva una rosa di 20 giocatori più 3 portieri, ed ancora in questi giorni di mercato ha manifestato lo stesso desiderio:
Squalificato: Ibrahimovic.
Infortunati: Materazzi, Bolzoni e Vieira.
Scelta tecnica: Burdisso, Rivas, Dacourt, Jimenez, Balotelli e Obinna.

Dopo la disastrosa trasferta di Bergamo contro l’Atatanta, in cui la squadra ha perso praticamente la prima vera partita, dopo la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia ottenuta in settimana a spese della Roma, l’Inter comincia il girone di ritorno di campionato con l’obbiettivo di confermare la posizione fin’ora guadagnata e meritata, ovvero il primo posto, in un girone abbiamo guadagnato tre punti sulla seconda, vorrà dire che chiuderemo in testa a maggio con almeno sei punti di distacco su chi sarà al secondo posto.
Dopo l’1-1 dell’andata a Genova, l’Inter ritrova la Sampdoria (tra l’altro la incontrerà anche in semifinale di Coppa Italia), che non sta attraversando un buon momento di forma, cosa che l’ha proiettata nella zona pericolosa della classifica (sest’ultimo posto) e che la rende avversario ancor più difficile da affrontare.
Sarà sicuramente il classico incontro con la piccola che viene a Milano a fare muro davanti al proprio portiere, cercando di utilizzare al meglio il contropiede e quelle poche occasioni che le capiteranno; da par suo, i nerazzurri dovranno essere abili e pazienti fino alla prima rete, che cambierà l’andamento dell’incontro.
Mourinho (solo la sorpresa dell’esclusione per scelta tecnica di Balotelli quest’oggi) si presenta con il solito fatidico dilemma: 4-4-2 o 4-3-3?
Resto dell’idea che il primo modulo si adatti meglio alle caratteristiche della squadra e dei giocatori nerazzurri (tra l’altro è quello che ha reso sicuramente meglio), per cui l’undici iniziale dovrebbe essere: Julio Cesar portiere, Maicon terzino destro, Chivu terzino sinistro (Maxwell in panca ancora in punizione, tra l’altro non c’entrerà anche il fatto dei problemi di rinnovo contratto?), Cordoba e Samuel incentro alla difesa; Zanetti esterno destro di centrocampo, Muntari sinistro e Cambiasso regista davanti alla difesa, con Stankovic dietro le punte; Cruz attaccante centrale (ci vuole un bomber d’area per scardinare certe difese) con Adriano libero di giocare come vuole.
Le uniche eccezioni alla formazioni potrebbero essere date dal modulo differente, ovvero se Mourinho considera che per sfondare la difesa doriana serve più movimento esterno, allora fuori Chivu, Zanetti terzino sinistro, Stankovic arretrato sulla linea mediana, con Mancini e Quaresma esterni di fascia e unico attaccante Cruz, anche se quelli più in forma appaiono essere Adriano e Crespo; tra l’altro c’è molta curiosità di vedere l’Inter all’opera per la prima volta senza Ibrahimovic considerato insostituibile dal suo tecnico…staremo a vedere come si comporterà il mister e la squadra stessa (certo che i giocatori ci sono e sono in grado di portare a casa il risultato).


Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

2 commenti:

francescomisc ha detto...

Con una rosa così ampia di ottimi giocatori quasi tutti disponibili(ringraziando il cielo) è matematico escludere qualcuno ogni domenica.....e qui iniziano le polemiche!!!!!!!!!
un abbraccio
"Quelli che l'Inter..."

Orgoglio nerazzurro ha detto...

Bisogna vedere se le polemiche sono dei giocatori oppure della stampa...comunque la rosa era già così a Luglio, per cui i giocatori dovevano pur saperlo che in campo ne vanno 11 alla volta.

Post più popolari