Quando la fede si colora

09/01/09

Aspettando Inter-Cagliari

Torna il campionato dopo la sosta natalizia, l’Inter si affaccia nell’anno nuovo 2009 da capolista e Campione d’Inverno con due giornate d’anticipo; come prima gara annuale si comincia con un anticipo serale allo stadio Meazza di San Siro alle ore 20,30, ospitando il Cagliari per la cui gara il tecnico Josè Mourinho ha convocato i seguenti 19 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 23 Marco Materazzi, 25 Walter Samuel, 26 Cristian Chivu, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 7 Luis Figo, 11 Luis Jimenez, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari,33 Amantino Mancini, 77 Ricardo Quaresma.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 9 Julio Ricardo Cruz, 18 Hernan Crespo.

Anno nuovo…convocazioni nuove…
Maicon squalificato; Stankovic infortunato dell’ultimo minuto (pare non sia grave, è a riposo precauzionale); Vieira e Rivas non convocati precauzionalmente dopo i recenti lunghi infortuni; esclusi per scelta tecnica Burdisso, Dacourt, Bolzoni, Obinna, Adriano e Balotelli.
Dopo la settimana di ritiro e di lavoro, Mourinho ha giustamente optato per quei giocatori che ha ritenuto più in forma, più pronti per l’idea di gioco e formazione.
Ma…come sempre la stampa fa un caso su certe esclusioni…sembra che i giornalisti siano sempre in attesa di scrivere qualcosa contro l’Inter per poter scatenare un caso: se in distinta vanno comunque 18 giocatori, il tecnico ragiona in modo adeguato, anche convocare per assurdo 30 giocatori, poi 12 devono accomodarsi in tribuna, per cui tanto vale escluderli subito, non a caso tra quelli convocati, l’unico destinato alla tribuna è Orlandoni (un portiere in più è giusto convocarlo, ma al momento dell’incontro è di troppo).
Considerato l’ottimo andamento dopo aver aggiustato il modulo di gioco che ha portato un buon filotto di vincite, dovrebbe essere confermato il 4-4-2 con la seguente formazione: Julio Cesar in porta, Santon terzino destro (se il diciottenne, vera promessa del vivaio nerazzurro non viene lanciato in un incontro casalingo come questo, non giocherà mai…inoltre tempo addietro Mourinho elogiandolo disse che avrebbe esordito alla prima assenza di Maicon, vediamo se è di parola; speriamo solo che se dovesse giocare, il pubblico sia clemente con lui…non è Maicon, e ha solo 18 anni), Maxwell terzino sinistro, Cordoba e Samuel centrali; Zanetti, Cambiasso e Muntari a centrocampo con Jimenez dietro le punte; Ibrahimovic e Cruz attaccanti.
Mourinho potrebbe operare anche altre versioni alla suddetta formazione, così come il modulo, non a caso tra i convocati figurano tre giocatori con le stesse caratteristiche: Figo, Mancini e Quaresma; staremo a vedere se ci saranno nuove sorprese.
Per il resto, la gara deve essere interpretata in un solo senso: si deve vincere in qualsiasi modo, la sosta deve essere solo il punto di ripartenza, di quella cavalcata diventata inarrestabile nell’ultima parte del 2008, Cagliari o non Cagliari, e se Ibra vuol veramente puntare al Pallone d’Oro gli conviene timbrare il cartellino almeno una volta a partita.

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari