Quando la fede si colora

08/12/08

Aspettando Werder Brema-Inter

Sesta ed ultima giornata del girone B della prima fase della Champions League, con l’Inter impegnata al Weserstadion di Brema alle ore 20,45 contro i tedeschi del Werder Brema, per la quale gara Mourinho ha convocato i seguenti 21 giocatori:

Portieri: 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni, 43 Luca Stocchi.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 6 Maxwell, 13 Maicon, 16 Nicolas Burdisso, 23 Marco Materazzi, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 7 Luis Figo, 11 Luis Jimenez, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini, 36 Francesco Bolzoni, 77 Ricardo Quaresma.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 10 Adriano, 45 Mario Balotelli.

Facendo la conta degli assenti si comincia con gli esclusi dalla lista Uefa: Samuel, Rivas, Dacourt, Crespo ed Obinna; quindi gli infortunati: Toldo, Chivu, Vieira e Cruz.
La partita in se non conta più di tanto, in quanto l’Inter risulta già qualificata, mentre i padroni di casa sono a tutti gli effetti già eliminati, a sorpresa ultimi del girone, neppure ripescabili per la Coppa UEFA come terzi classificati del girone eliminatorio; al limite può decretare la prima classificata del girone medesimo, ovvero se i nerazzurri passano come primi, oppure come secondi, la qualcosa nel secondo caso, sarebbe decretata anche dal risultato dell’altra sfida del girone.
Mourinho aveva annunciato che in caso di qualificazione anticipata Ibrahimovic sarebbe rimasto a riposo, bisogna innanzitutto capire se per questo match, viste anche le numerose assenze, è previsto un ulteriore turnover massiccio; ed inoltre bisognerebbe verificare se qualificarsi per primo o per secondo è più conveniente, le qualificazioni degli altri gironi sono quasi decretate, salvo per le posizioni, per cui partite “difficili” non è detto che siano giungendo secondi, anzi tutt’altro.
I tifosi avevano chiesto l’esordio in Champions di Orlandoni…chissà!
Formazione a questo punto misteriosa, ipotizzando un massiccio turnover, Mourinho ha annunciato sei undicesimi con Julio Cesar in porta, Burdisso e Materazzi in difesa; Zanetti e Cambiasso a centrocampo e Adriano in attacco; e il resto? Abbozziamo un Santon terzino destro (all’esordio ufficiale, tra l’altro internazionale) con Maicon a riposo e Maxwell terzino sinistro; Jimenez e Mancini a comporre il resto del centrocampo e Balotelli compagno di reparto di Adriano.
Le soluzioni in ogni caso non mancano, e la squadra resta comunque competitiva in ogni occasione, logico che i tedeschi cercheranno una vittoria di prestigio, contro una squadra importante e di spessore come quella nerazzurra, che d’altro canto dovrà stare attenta, innanzitutto ai primi minuti di gioco, in quanto, sicuramente saranno letteralmente presi d’assedio e d’assalto dai padroni di casa…ma inevitabilmente si scopriranno al letale contropiede interista; insomma la fiducia resta comunque invariata ed incondizionata, poi se passiamo per primi oppure per secondi…aspetteremo poi il sorteggio per vedere e valutare gli avversari che ci attenderanno agli ottavi di finale, in programma alla ripresa della competizione prevista alla fine di febbraio.

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari