Quando la fede si colora

05/11/08

Pagelle Anorthosis Famagusta-Inter

Cruz 7: salva Mourinho e si conferma uomo dalle reti impossibili, professionista, dopo l’esclusioni polemiche delle ultime gare, torna dalla panca, entra e segna sempre con il suo stile.

Balotelli 6,5: pare in ottima forma, un gol di rapina, tanto movimento, tiri, cross, ed assist per le altre due reti, piede caldo.

Stankovic 6+: gioca tanti palloni in maniera egregia e sfiora la rete in due occasioni, in un centrocampo a due non poteva fare di più.

Maicon 6: in fase di spinta va quasi a tutto gas come nelle sue migliori prestazioni, in difesa pecca un po’.

Zanetti 6: un po’ terzino, un po’ a centrocampo, ce la mette tutta, ma forse meriterebbe un po’ di riposo.

Materazzi 6: al rientro dall’infortunio, si vede che non è al massimo della condizione, realizza una rete importante, anche se viziata da un fallo (a parer mio era da annullare).

Cambiasso 5,5: solita partita di grinta, mezzo voto in meno per aver tenuto in gioco gli avversari nell’occasione del 2-2 (anche se la carambola che lo condanna è sfortunata); peccato per la rete non vista da arbitro e guardalinee.

Maxwell 5,5: riesce a proporsi in fascia solo una volta, troppo poco.

Julio Cesar 5,5: come a Reggio appare un po’ distratto e molle, poco deciso sull’1-1, e poco reattivo sul 2-2; si riscatta conservando il 3-3 con due splendide parate.

Vieira 5,5: dal suo ingresso ci si aspettava uno slancio maggiore verso l’attacco, lo si nota più per i palloni persi.

Quaresma 5,5: poco in partita, tenta due volte il tiro, e sbaglia molto.

Mancini 5: prosegue nella sua fase nera, mai in partita.

Burdisso 4,5: serata no, contraddistinta dalla prima e terza rete avversaria in pratica regalate, anche sfortunato.

Ibrahimovic 4: continuo a sostenere che sia stanco, si vede che c’è, ma punizione missile a parte, sbaglia giocate e gol (a porta vuota come a Reggio) già fatti in maniera quasi dilettantistico, rendendosi ridicolo.

Mourinho 4: disegna un modulo azzardato, confonde le idee ad avversari, tifosi, stampa e probabilmente stessa propria squadra; non si capisce se gioca a far tutto questo mischiando apposta le carte, se cerca nuove soluzioni, o cosa vada cercando. La domanda lecita è: almeno lui le idee le ha chiare?

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari