Quando la fede si colora

21/11/08

Aspettando Inter-Juventus

Anticipo della tredicesima giornata di andata di Campionato con l'Inter che, alle ore 20,30 allo stadio Meazza ospiterà la Juventus per l’incontro altrimenti definito come il “Derby d’Italia”; per l’occasione Josè Mourinho ha convocato tutti i giocatori disponibili, per un totale di 26 elementi:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 6 Maxwell, 13 Maicon, 16 Nicolas Burdisso, 23 Marco Materazzi, 25 Walter Samuel, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 7 Luis Figo, 11 Luis Jimenez, 14 Patrick Vieira, 15 Olivier Dacourt, 19 Esteban Cambiasso, 21 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini, 36 Francesco Bolzoni, 77 Ricardo Quaresma.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 9 Julio Ricardo Cruz, 10 Adriano, 18 Hernan Crespo, 21 Victor Obinna, 45 Mario Balotelli.

Appare evidente che dei 26 giocatori disponibili almeno 8 dovranno accomodarsi in tribuna, in compagnia dei compagni indisponibili: Cordoba squalificato, Chivu e Rivas infortunati.
I nazionali sono tornati sani e salvi dagli impegni amichevoli sostenuti durante la settimana, e con il recupero degli ultimi infortunati, Josè Mourinho ha potuto disporre di quasi tutta la rosa, comunque risulta piuttosto strano che li abbia convocati tutti, ha sempre sostenuto di non fare pretattica e giudicato inutile convocare un così grande numero di elementi…forse valuta di grande importanza il match, oppure determinati elementi non gli danno una certa sicurezza (ad esempio Figo e Jimenez reduci da infortuni, oppure Mancini e Obinna reduci dagli impegni con le relative nazionali).
Dopo l’ottima prestazione di Palermo, come minimo sarebbe da riproporre lo stesso modulo di gioco, ovvero 4-4-2, e la stessa formazione…peccato che la squalifica di Cordoba, non mandi già a monte lo schieramento, che quindi dovrebbe prevedere Julio Cesar tra i pali, Maicon e Maxwell terzini, Samuel e Materazzi (dovrebbe avere la meglio nel ballottaggio con Burdisso) centrali difensivi; Cambiasso, Muntari, Vieira e Stankovic (al limite Zanetti) a centrocampo; davanti Cruz e Ibrahimovic.
Come nel caso dell’ultima gara, i nerazzurri dovrebbero aver potuto lavorare in modo bilanciato, e preparato l’incontro nel migliore dei modi, per questo sono attesi ad una riconferma, sia sul piano del gioco che su quello del risultato, e soprattutto, la forma è apparsa in crescita.
In tutta l’annata, quando Mourinho ha potuto preparare bene la gara (senza l’impegno infrasettimanale), sono giunte due splendide prestazioni coronate da gol, gioco, spettacolo e risultato (Roma 0-4 e Palermo 0-2); vale la pena di contarci anche in questo caso, nonostante alcuni giocatori abbiano dovuto partecipare alle amichevoli delle loro nazionali.
Personalmente considerato l’avversario ed il suo parco difensivo, confido ancora su Ibrahimovic, ed anche su Cruz, un giocatore che quando vede il bianconero di Torino tende ad esaltarsi, realizzando con facilità; mentre mi auguro che il nostro tecnico non faccia la sciocchezza di rivoluzionare ancora una volta l’assetto tattico, nonché la formazione, e soprattutto, visto che ha potuto allenarsi tutta la settimana, non rilanci (almeno non dall’inizio) Quaresma; fa sempre a tempo a recuperarlo in quest’annata…staremo a vedere.

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari