Quando la fede si colora

01/10/08

Un po' di obiettività, suvvia

Non posso astenermi anzi, potrei ma non voglio.
Riporta in questi giorni il giornale dei tifosi di Roma (Il Romanista) un singolare articoletto in cui ci si lagna per il comportamento di Ibra dopo il derby di domenica; in seguito alla sconfitta il giocatore nerazzurro deluso per l’arbitraggio poco obiettivo si è sbilanciato con affermazioni critiche nei confronti del direttore di gara uscendone indenne, senza alcun deferimento mentre Totti, in un caso simile fu punito.
Si lagnino pure, se ne hanno voglia, però che non brontolino troppo perché Ibra può dire quel che vuole e Totti no, forse non ricordano quando Totti mandò per ben 3 volte (tre volte) l’arbitro Rizzoli a quel tal paese con tre (e dico tre) “vaffa”.
Ora un quiz: quale fu la punizione di Totti?
Nessuna!
Viera invece in un’Inter-Empoli al 39’ del primo tempo venne espulso per aver insultato l’arbitro dopo aver ricevuto un cartellino giallo.
Siamo sicuri che si tratti perciò di 2 pesi e 2 misure?

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari