Quando la fede si colora

19/10/08

Aspettando Roma-Inter

Posticipo serale di lusso quello previsto domenica 19 ottobre allo Stadio Olimpico di Roma con l’Inter ospite della Roma alle ore 20.30 per la settima giornata di campionato; Josè Mourinho ha convocato i seguenti 20 giocatori:

Portieri: 1 Francesco Toldo, 12 Julio Cesar, 22 Paolo Orlandoni.

Difensori: 2 Ivan Ramiro Cordoba, 13 Maicon, 25 Walter Samuel, 26 Cristian Chivu, 39 Davide Santon.

Centrocampisti: 4 Javier Zanetti, 5 Dejan Stankovic, 15 Oliver Dacourt, 19 Esteban Cambiasso, 20 Sulley Muntari, 33 Amantino Mancini, 77 Ricardo Quaresma.

Attaccanti: 8 Zlatan Ibrahimovic, 9 Julio Ricardo Cruz, 10 Adriano, 21 Victor Obinna, 45 Mario Balotelli.

Quando si pensava che l’infermeria nerazzurra si sarebbe svuotata grazie alla sosta per le qualificazioni mondiali delle nazionali, nuovi infortuni si sono aggiunti proprio grazie alle suddette partite, lasciando così a Mourinho la “facilità” delle scelte, innanzitutto ecco gli assenti: Materazzi, Maxwell, Burdisso e Rivas per la difesa; Vieira, Figo, Jimenez per il centrocampo; mentre per scelta tecnica l’allenatore ha lasciato direttamente a casa Bolzoni e Crespo.
Venendo all’ipotetica formazione, la parte più scontata riguarda il reparto arretrato dove gli uomini a disposizione sono veramente contati: Julio Cesar in porta; Maicon, Cordoba, Chivu e Zanetti in difesa (Samuel è troppo prematuro rischiarlo al rientro in un match così delicato); centrocampo con Stankovic, Cambiasso e Muntari; mentre davanti con il solito insostituibile Ibrahimovic potrebbero esserci le sorprese di Cruz (finora mai dal primo minuto) ed uno da scegliere tra Mancini e Balotelli.
Sarà sicuramente una gara difficile in quanto la Roma si trova in una situazione drammatica di classifica ed ha necessariamente bisogno di punti per cercare di rientrare in gioco, vero che il campionato è ancora lungo, però una nuova sconfitta comincerebbe a pesare su tutto l’ambiente giallorosso, poi considerando che giocano davanti al loro pubblico e soprattutto si tratta dell’Inter, il loro impegno come minimo quadruplicherà.
Negli ultimi anni abbiamo assistito a delle partite spettacolari dell’Inter a Roma, caratterizzate anche da splendidi gol e vittorie strameritate che davano una svolta al proseguimento di campionato; è per questo che, considerato il fatto che il centrocampo romanista è il reparto più forte, forse non sarebbe il caso di affrontarlo con soli tre centrocampisti.
Starà a Mourinho di fatto cercare di trovare le dovute e giuste contromisure a quel reparto, anche se è vero che pure lì abbiamo gli uomini contati, o si rischia Dacourt (al rientro, vale un po’ il discorso già fatto per Samuel), oppure ci sarà sicuramente da ballare; ma quando si aprirà lo spazio per il nostro contropiede penso proprio che per la Roma saranno dolori.
Per questo opterei per Cruz punta centrale (alla Roma mancheranno due difensori importanti squalificati come Panucci e Mexes, e Juan in non perfette condizioni), capace di trattenere molti palloni e fare sponda con Ibrahimovic e l’altro esterno veloce e capace di giocare il pallone come Mancini o Balotelli (Adriano e Quaresma non mi danno una certa fiducia), oppure a sorpresa Obinna (che pare stia impressionando favorevolmente il tecnico portoghese).
Staremo a vedere se il lusitano sorprenderà tutti con qualche nuova invenzione nella formazione, e chissà che novità non ci siano anche a livello di gioco per ora abbastanza latitante (contro le squadre che fanno gioco e non si chiudono a riccio come a San Siro, le difficoltà diminuiscono ed i nerazzurri diventano devastanti).

Si ringrazia il sito Inter.it per aver autorizzato la riproduzione dell'immagine.
Share:

0 commenti:

Post più popolari