29/ago/2014

Álvarez al Sundeland


Finalmente una notizia sontuosa dopo anni di attese invano: il centrocampista offensivo argentino Ricardo Gabriel Álvarez (Buenos Aires, 12 aprile 1988) lascia l’Inter accasandosi in Inghilterra, in prestito al Sunderland, ma con già la cifra del riscatto per l’anno prossimo. 
Titolare della casacca nerazzurra numero 11, lascia Milano dopo tre stagioni in cui ha totalizzato 90 presenze realizzando 14 reti. 
Tre anni deludenti, in cui sperare sempre nella sua cessione, perché diciamocelo, le gare decisive e in cui l’argentino sia riuscito a incidere si possono contare sulla punta di una mano, per il resto il solito imbarazzante giocatore, molle, apatico e mediocre, del resto la mediocrità anche in nerazzurro negli ultimi anni è andata ad aumentare, questa volta è la volta buona. 
Addio senza nessun rimpianto, guarda caso si è giunti alla sua cessione solo dopo la partenza di tutti i senatori nerazzurri, tutti argentini...

Il girone di Europa League

Sorteggiati quest’oggi a Montecarlo i gironi di Europa League, l’Inter è stata inserita nel raggruppamento F, con i seguenti avversari, incontri e calendario già aggiornati: 

8 settembre, Dnipropetrovs'k “Dnipro” Arena, alle ore 19.00 
FK Dnipro-Inter 

2 ottobre, Milano Stadio “Giuseppe Meazza”, alle ore 21.05 
Inter-FK Qarabağ 

23 ottobre, Milano Stadio “Giuseppe Meazza”, alle ore 21.05 
Inter-Saint-Étienne 

6 novembre, Saint-Étienne Stade “Geoffroy-Guichard”, alle ore 19.00 
Saint-Étienne-Inter 

27 novembre, Milano Stadio “Giuseppe Meazza”, alle ore 21.05 
Inter-FK Dnipro 

11 dicembre, Baku “Tofiq Bahramov” Stadium, alle ore 19.00 
FK Qarabağ -Inter 

Bel girone tosto, in Ucraina non è mai facile, se consideriamo poi le condizioni extracalcistiche che stanno vivendo... i francesi sono come sempre da interpretare, mentre quelli che sulla carta sono i più deboli, compostano sempre una trasferta impegnativa in Azerbaigian, ai confini del mondo, tra l’altro in un periodo invernale certo non raccomandabile. 
Staremo a vedere, certo che noi siamo l’Inter, siamo in favoriti d’obbligo del girone e soprattutto, se teniamo come pare la trofeo, non dobbiamo guardare in faccia nessuno. 

In scioltezza: Inter-Stjarnan 6-0 (2-0)

Marcatori: 28', 33' Kovacic, 47' Osvaldo, 51' Kovacic, 69', 80' Icardi . 

Inter: 30 Carrizo, 6 Andreolli, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus, 33 D'ambrosio, 88 Hernanes (22' st 2 Jonathan), 90 M'Vila, 20 Obi (13' st 17 Kuzmanovic), 55 Nagatomo, 10 Kovacic (8' st 9 Icardi), 7 Osvaldo. 
A disposizione: 1 Handanovic, 13 Guarin, 15 Vidic, 97 Bonazzoli. 
Allenatore: Walter Mazzarri. 

Stjarnan: 1 Jonsson, 4 Vemmelund, 29 Rauschenberg, 9 Laxdal D., 14 Arnason, 7 Johannsson A. (20' st 16 Runarsson) , 8 Punyed, 11 Bjorgvinsson, 10 Gunnarsson (14' st 27 Johannsson G.), 24 Toft, 17 Finsen (18' st 12 Aegisson). 
A disposizione: 25 Johannesson, 18 Barddal, 20 Ottesen, 23 Blondal. 
Allenatore: Runar Pall Sigmundsson. 

Ammoniti: 4' st Rauschenberg, 45' st Nagatomo. 

Arbitro: Harald Lechner.