23 mag 2016

Telles torna al Galatasaray

Il terzino sinistro brasiliano Alex Nicolao Telles, nato a Caxias do Sul il 15 dicembre 1992, torna in Turchia; dopo l’anno in prestito in nerazzurro fa ritorno al Galatasaray, squadra che ne detiene il cartellino.

La sua esperienza milanese è stata contraddistinta da alti e bassi, se in alcune partite sembrava potesse essere un perno importante per il futuro, in altre faceva rimpiangere qualunque altro terzino inoltre, la sua riconferma sarebbe dovuta passare attraverso un prezzo di riscatto veramente oneroso. 

Lascia l’Inter dopo 21 presenze, senza neppure aver segnato una rete; per quel che mi riguarda è al livello dei vari Nagatomo, D’Ambrosio e compagnia bella e, a certe cifre, meglio lasciar perdere. 

Buona fortuna dovunque disputerai il prossimo anno. 


15 mag 2016

Ljajić torna alla Roma

E’ già finita l’avventura in nerazzurro dell’attaccante serbo Adem Ljajić, nato a Novi Pazar il 29 settembre 1991 che, giunto in prestito dalla compagine capitolina nella scorsa estate, torna già nella capitale. 

In questi dodici mesi di Inter, non è riuscito a convincere la dirigenza e lo staff tecnico nerazzurro di potersi meritare un riscatto e poter quindi proseguire la propria carriera a Milano, non solo per il prezzo pattuito veramente oneroso, ma anche per le altalenanti prestazioni e, forse, aggiungiamoci pure per un carattere difficile. 

Lascia l’Inter dopo aver disputato 29 partite e realizzato 4 reti; ha dimostrato di essere un buon giocatore, dotato di ottima tecnica e piedi buoni, in grado di sferrare colpi risolutivi.

Personalmente avrei voluto vederlo più volte in campo anche per quella capacità di saltare l’uomo e creare superiorità numerica, peccato non sia riuscito a integrarsi meglio, ma questo pare essere un po’ il leitmotiv della sua carriera: grandi numeri, grandi giocate, pause immense, diverbi con i vari tecnici che lo hanno avuto. 

Buona fortuna per il proseguimento di carriera. 


18 apr 2016

Un occhio ai contratti

Mentre fioccano i rinnovi in casa Inter, vediamo in dettaglio la rosa attuale: 

2016 Berni, Jovetić, Ljajić, Manaj, Telles. 

2017 Carrizo, Éder, Felipe Melo, Mancini, Palacio. 

2018 D'Ambrosio, Juan Jesus, Medel, Miranda, Santon. 

2019 Biabiany, Brozović, Handanovič, Icardi, Nagatomo. 

2020 Gnoukouri, Kondogbia, Murillo, Perišić. 


2017 Andreolli, Bardi, Belec, Di Gennaro, Donkor. 
2018 Biraghi, Camara, Dimarco, Laxalt, Longo. 
2019 Dodô, Ranocchia. 
2020 Puscas. 

Arrivati i rinnovi di Handanovič, Palacio e Nagatomo, a fine stagione ben quattro giocatori sono in scadenza, secondo me per Berni non dovrebbero esserci problemi prolungando di un ulteriore anno come terzo portiere, gli altri quattro sono tutti in prestito, a tutt’oggi l’unico “certo” di riscatto dovrebbe essere il giovane Manaj, per Jovetić, Ljajić e Telles ancora tutto in ballo, a parer mio non riscatteremo nessuno dei tre. 

Guardando al 2017 ancora tutto troppo prematuro e soprattutto nessuno di così indispensabile da rinnovare al più presto e a ogni costo; resta ovvio che alcuni rinnovi tipo quello di Nagatomo potrebbero comunque celare una cessione proficua che ovviamente a parametro zero non si sarebbe potuta ottenere. 

Nella parte più in basso compaiono i principali giocatori in prestito, ma con ancora un contratto nerazzurro in essere, come nel caso di Ranocchia